Tutto pronto per la XIX edizione Festival delle Murge

Sarà inaugurato nel teatro comunale di Corato, il 29 maggio: ad aprire la manifestazione, il concerto “A ritmo di film” (sarà replicato per ben 9 volte in tre giorni), prodotto dall’associazione La Stravaganza in partnership con l’Istituto Comprensivo Imbriani-Piccarreta

Tutto pronto per la XIX edizione Festival delle Murge
Tutto pronto per la XIX edizione Festival delle Murge

Sarà inaugurato nel teatro comunale di Corato, il 29 maggio, il Festival delle Murge 2019: ad aprire la manifestazione, il concerto “A ritmo di film” (sarà replicato per ben 9 volte in tre giorni), prodotto dall’associazione La Stravaganza in partnership con l’Istituto Comprensivo Imbriani-Piccarreta.

La dirigente, dott.ssa Grazia Maldera, ha affidato all’associazione musicale il compito di individuare esperti musicisti per un percorso formativo ritmico – strumentale di prassi di musica d’insieme. Pertanto mercoledì 29, giovedì 30 e venerdì 31 maggio nel teatro andranno in scena tre spettacoli: alle ore 16.00, alle 18.00 e alle ore 20,00 e si esibiranno, ad interpretrare celebri colonne sonore, due classi delle scuole Piccarreta, Nuova Italia, Arbore che turneranno nelle varie repliche insieme all’Orchestra Giovanile Archetti Stravaganti che sarà presente sul palco in tutti e nove i concerti.

Sarà l’occasione per scoprire la realtà culturale del Festival delle Murge. È questo l’intento dello staff organizzativo della Stravaganza, la cui mission è la diffusione dell’arte musicale sia mediante un ascolto consapevole degli spettacoli dal vivo, sia mediante attività formativa ritmico-strumentale diffusa nel tessuto sociale e non destinata ad una nicchia di privilegiati.

«Gli spettacoli sono aperti a tutti e non solo ai famigliari degli alunni. Il costo simbolico di 1 euro che abbiamo stabilito e le nove repliche – fanno sapere dall’associazione – possono essere un’occasione, per molti, per apprezzare la professionalità del lavoro svolto, anche grazie all’impegno delle insegnanti delle classi coinvolte nel percorso formativo ”Archi e percussioni”, che ha fornito l’occasione di questi concerti».

I musicisti professionisti coinvolti sono: Paola Rubini violinista e violista, direttore artistico del Festival e dell’Orchestra Giovanile che, presentatasi a vari Concorsi Internazionali, è risultata sempre vincitrice di premi per la migliore esecuzione orchestrale. Ad affiancare la Rubini, Anna Rosa Ruta pianista e Spiff Onyuku per la parte ritmico percussiva. Gli spettatori potranno apprezzare anche la voce della cantante Isalba Bevilacqua.

 

 

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami