“Servizialcittadino.it”, a Corato vita più facile per i contribuenti

Creato da SIxT ed Andreani Tributi, è stato presentato nella Sala Consiliare del Comune durante un seminario sui mutamenti normativi intervenuti in materia di fiscalità locale. Illustrata anche l’altra novità del SIT.

Due strumenti tecnologici di immediata comprensione per rendere più semplice la vita ai contribuenti, ai dipendenti degli uffici comunali e ai commercialisti di Corato. Sono il portale web “Servizialcittadino.it” ed il Sistema Informativo Territoriale “Webgis”, creati da SIxT ed Andreani Tributi. Il primo è stato messo a disposizione di ogni cittadino per controllare agevolmente la propria situazione contributiva rispetto ai tributi dovuti all’ente locale. Il Sit, invece, servirà ad ottenere tutta una serie di informazioni riguardanti i cosiddetti “dati spaziali”, come pratiche edilizie, manutenzione stradale, numerazione civica, dati tributari. Sono stati presentati nei giorni scorsi nella Sala Consiliare del Palazzo di Città di Corato nel corso di un seminario di aggiornamento formativo sui tributi locali, intitolato “Le principali novità relative alla fiscalità degli Enti Locali”, rivolto ai commercialisti ed organizzato –  in collaborazione con l’Amministrazione Comunale e l’Ordine dei Commercialisti di Trani –  appunto da SIxT, la società mista deputata dal Comune di Corato alla gestione delle entrate comunali, e da Andreani Tributi, azienda ai massimi livelli nel settore dei concessionari della riscossione, che detiene il 40% delle quote societarie della stessa SIxT. Un incontro che è stato l’occasione, per gli addetti ai lavori, per districarsi nella matassa dei continui cambiamenti legislativi intervenuti negli ultimi anni nella disciplina dei tributi locali, e che ha visto protagonista Luigi Lovecchio, commercialista ed esperto del quotidiano “Il Sole 24 Ore” – introdotto da Antonello Soldani, presidente dell’Odcec di Trani – il quale ha posto l’accento, in particolare, sulla riforma del regime sanzionatorio e del contenzioso tributario.

Il portale, ha spiegato nella sua presentazione Paolo Silvetti, direttore tecnico di Andreani Tributi, «è stato pensato come una struttura di relazione con il cittadino, progettata per essere centrata sul contribuente e caratterizzata da una facile accessibilità e navigabilità, in modo da garantire una fruizione agevole delle informazioni».

Le novità del portale web e del Sit incassano il plauso del Sindaco di Corato, Massimo Mazzilli, che le ha definite «strumenti dalle potenzialità veramente notevoli a disposizione dei cittadini e delle imprese», aggiungendo che «bisogna fare di tutto per agevolare i cittadini nell’espletamento delle procedure di pagamento dei tributi comunali. Nessuno ama le tasse; se poi è anche complicato il modo di pagarle, le persone si arrabbiano due volte. Noi stiamo cercando di andare incontro ai bisogni dei cittadini, e da quando operiamo con SIxT stiamo veramente riuscendo a far pagare tutti e a pagare di meno. Possiamo migliorare ulteriormente con l’aiuto della tecnologia».

Tre le sezioni previste: una dedicata ai cittadini, una all’Ente, una ai commercialisti. Nella prima, si potrà calcolare il dovuto Imu/Tasi, stampare il modello F24 precompilato, conservare il riepilogo del calcolo eseguito. Sarà possibile inoltre consultare il dettaglio dei propri immobili e la propria posizione contributiva (versamenti Iuc, Tares/Tarsu e/o altri pagamenti). I cittadini usufruiranno di atti e comunicazioni notificate e del dettaglio degli importi ancora dovuti. Il portale fungerà da collegamento al sistema di pagamento Pago PA e sarà fruibile tramite registrazione, mediante una semplice procedura guidata che consentirà a tutti i contribuenti di accedere ai diversi servizi.

Ci sarà, ha fatto inoltre sapere Silvetti,  un canale web preferenziale per presentare istanze o dichiarazioni all’Ente, così come una pagina social: «gli utenti registrati potranno porre quesiti agli esperti in linea, visualizzando domande e risposte inerenti l’applicazione di un tributo».

Uno degli obiettivi di servizialcittadino.it è sgravare i funzionari comunali e i commercialisti da una notevole mole di lavoro aggiuntiva. Se i primi, infatti,  potranno consultare in tempo reale le posizioni di tutti i contribuenti, degli atti presentati e di quelli ricevuti in un’unica vista ed in maniera intuitiva, i secondi sfrutteranno una sorta di corsia preferenziale: dietro l’ assenso dei clienti loro assistiti,infatti, accederanno alle loro posizioni contributive, presentando per via telematica documentazione all’Ente dopo aver preso visione di atti notificati e versamenti dei tributi.

C’è poi, come si accennava sopra, “Webgis”, il Sistema Informativo Territoriale.

«I cittadini potranno consultare i dati dei fogli di mappa – ha concluso Paolo Silvettima pure eseguire ricerche per particelle, via e numero civico, accedere ad informazioni di carattere pubblico».

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments