Karate in piazza: un tatami su Piazza Mentana

La seconda edizione dell'iniziativa della palestra Ryugi di Corato, seguita dal maestro Andrea Di Gennaro.

Karate corato
Seconda edizione di Karate in piazza, la palestra Ryugi di Corato.

“Proprio come uno specchio che riflette le immagini senza distorsioni, come in una tranquilla vallata che rimanda l’eco, così uno studente di karate deve purgare se stesso da pensieri egoistici e malvagi poiché solamente con una mente ed una coscienza chaira e limpida (vuota) egli potrà capire ciò che sta ricevendo… la forma fondamentale dell’universo è Kara (il vuoto) e quindi il vuoto è esso stesso forma”.

Diceva così uno dei tanti insegnamenti del celebre film “Karate kid” del 1984, pellicola che racconta la storia di un maestro di karate e di un suo allievo che successivamente diventerà un atleta esemplare.

Così, sabato 17 giugno, in occasione della seconda edizione di “Karate in piazza”, iniziativa voluta e organizzata dalla palestra Ryugi di Corato seguita dal maestro Andrea Di Gennaro, gli atleti partecipanti hanno dato conferma del fatto che il karate sia uno spettacolo unico, che libera la parte più profonda di sé, nel momento in cui viene praticato.

Le società partecipanti: Bersaglieri (Bisceglie), Guglielmi (Trani), Angiulli (Bari), Sanchin (Bisceglie), Labroca (Cerignola), Karate Di Pinto (Lavello), Karate Club (Terlizzi), White Tiger (Palo del Colle), Libertas (Molfetta), hanno visto i propri atleti gareggiare nelle rispettive categorie: bambini, ragazzi, cadetti e master in cintura bianca, giallo-arancio, verde- blu, marrone-nera.

Durante la serata, inoltre, sono state presentate le altre discipline praticate all’interno della scuola: fitness seguita dall’istruttrice Anna Di Gennaro e difesa personale seguita da Giuseppe Di Gennaro.

Foto a cura di Federica Fumarola e Marina Labartino.

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteFesta del Diploma all’UTE Edith Stein
Prossimo articoloSagra del Grano a Corato: buona la prima!
Studia Lettere moderne presso l’Università di Bari. Divide il tempo tra grandi amori: la scrittura, le passioni sportive e progetti letterari e culturali sempre nuovi. Il suo sogno è quello di scrivere per il mondo, toccare con mano le varie realtà del mondo.

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami