Casa della Divina Volontà a Corato: 89 anni dalla fondazione

Un segno concreto dell’amicizia spirituale tra Padre Annibale e Luisa Piccarreta.

Casa della Divina Volontà a Corato: 89 anni dalla fondazione
Casa della Divina Volontà a Corato: 89 anni dalla fondazione

Ieri domenica 8 ottobre si è dato inizio all’anno del 90esimo della fondazione dell’Istituto Antoniano che più correttamente va chiamato “Casa della Divina Volontà”. Attraverso la storia dell’Istituto che sin dall’inizio è stato consacrato alla Divina Volontà si è snocciolata un po’ di storia di Corato.

Il 7 ottobre 1928 a Corato veniva inaugurata una Casa voluta da Padre Annibale di Francia per accogliere la serva di Dio Luisa Piccarreta che, assieme a sua sorella Angelina alle Suore del Divino Zelo e ad alcune orfanelle, visse qui per ben 10 anni.

«Ricordando il rapporto di amicizia spirituale tra Padre Annibale e la serva di Dio Luisa – ha affermato Don Sergio Pellegrini dopo la preghiera delle lodi – tracciamo la storia di una Casa che è il segno lasciato da questo forte legame tra due anime “sante”. Il progetto di Sant’Annibale, dopo la sua morte, non è rimasto incompiuto ma si è realizzato grazie all’impegno profuso da Padre Pantaleone Palma. La memoria di un legame spirituale è diventata realtà e non può né deve morire perché si tratta di qualcosa scritto in Cielo».

«Un mese dopo il periodico “Dio e il prossimo” annunciava a 300mila lettori sparsi per l’Italia e nel mondo la notizia dell’apertura della Casa della Divina Volontà. – ha dichiarato Don Angelo Sardone storico e rogazionista che ha tracciato la storia dell’Istituto – Si tratta di un progetto che aveva lo scopo di testimoniare la gratitudine al Signore del dono carismatico di Luisa piccola Figlia della Divina Volontà della quale Padre Annibale fu confessore straordinario e censore dei suoi scritti».

In quegli anni c’erano già due Istituti femminili, uno a Trani e uno ad Altamura, nei quali Padre Annibale aveva invitato Luisa a trasferirsi, ma lei non voleva lasciare Corato. Così pian piano nel 1919 Padre Annibale incominciò a muovere i primi passi per la costruzione di una Casa femminile nella quale dovevano trovare rifugio orfani e povere giovinette e dove Luisa poteva essere ospitata con sua sorella. Le difficoltà non mancarono ma dopo l’individuazione del terreno, donato probabilmente dalle signorine Cimadomo, la costruzione della Casa ebbe inizio e fu inaugurata il 7 ottobre 1928 alla presenza di un buon numero di fedeli.

La nascita della Casa testimonia a noi la spiritualità della Divina Volontà e da ora in poi la memoria è viva nella struttura dove una stanza, quella attigua alla cappella, è stata destinata a una mostra permanente di foto raccolte per lo più dalle suore e alcune messe a disposizione dal collezionista coratino Rino Scarnera, cimeli, lettera manoscritta donata dalla famiglia Tedone, e oggetti donati da Padre Bernardino Bucci.

«Un pezzo della storia di Luisa dimora nella Casa voluta da Padre Annibale – ha affermato Don Sergio –  dove i pellegrini che giungono a Corato devono essere condotti per conoscere anche questa grande realtà».

Sensazione di fermento e gioia ha detto di aver provato Don Peppino Lobascio, vicario zonale, che ha presieduto la Celebrazione Eucaristica tenutasi nel cortile dell’Istituto, sottolineando, in particolare durante la riflessione omiletica, la preziosa presenza sul nostro territorio di numerose persone “sante” che si sono impegnate nella Vigna del Signore e delle quali va colta la bellezza.

L’ultimo atto di una bellissima mattinata è stata l’intitolazione del giardino dell’Istituto, dove Luisa fu investita e baciata dalla “Sorella Luce”, come lei scrive nel Diario il 7 aprile 1929 (volume 26), che da ora in poi si chiamerà “Giardino del Sole”, seguita dalla benedizione di un’istallazione di un busto di Luisa, donato da Padre Bernardino, su un masso proveniente dalla Murgia.

Una pagina di storia è stata scritta, un punto di partenza è stato fissato per un nuovo cammino che si inaugura a partire dalla Casa della Divina Volontà e che vedrà una serie di iniziative verso il 90esimo anniversario di fondazione e soprattutto è finalizzato a una maggiore conoscenza della vita e spiritualità della Serva di Dio Luisa Piccarreta.

Lascia un commento

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar
wpDiscuz