Ballottaggio Amministrative, Città Nuova: «Gli elettori vadano a votare»

«Non condividiamo l'atteggiamento pilatesco di una parte della politica locale che, invece, per domenica prossima, invita all'astensione. Votare, oltre ad essere un diritto, è anche un dovere costituzionale che riteniamo vada assolto»

Consiglio comunale, Mazzilli accusa
L'ex Sindaco Massimo Mazzilli

«Città Nuova, credendo profondamente nei valori della Costituzione, invita i propri simpatizzanti e tutti gli elettori a recarsi alle urne, domenica 9 Giugno, per scegliere il prossimo Sindaco di Corato e la sua maggioranza e quindi dare loro la necessaria legittimazione popolare e la giusta rappresentatività del corpo elettorale, rispetto a quella determinata dal risultato del primo turno».

È questo l’appello che arriva da Città Nuova a due giorni dal turno di ballottaggio del prossimo 9 giugno che vede in corsa Pasquale D’Introno, per il centrodestra, e Claudio Amorese, espressione del Polo di Centro.

«Per questo motivo – continuano – non condividiamo l’atteggiamento pilatesco di una parte della politica locale che, invece, per domenica prossima, invita all’astensione. Votare, oltre ad essere un diritto, è anche un dovere costituzionale che riteniamo vada assolto.

Noi andremo a votare in piena libertà di coscienza, avendo presenti i valori di moderazione, di uguaglianza ed europeismo che contraddistinguono la nostra proposta politica e il progetto che intendiamo costruire nel prossimo futuro per Corato, nella consapevolezza che dovrà necessariamente aprirsi una nuova stagione politica, moderna e inclusiva».

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami