25 aprile alla riscoperta della “nostra” memoria

Convegno e visita a Murgetta Rossi, tra storia e attualità

25 aprile
25 aprile

Mercoledì prossimo sarà 25 aprile, Festa della Liberazione, una ricorrenza il cui senso sta inesorabilmente diventando effimero nelle nuove generazioni, forse perché sentita lontana nel tempo e soprattutto, nel caso coratino e pugliese, nello spazio.

Perché, allora, non cercare di contestualizzarla sul nostro territorio andando alla ricerca degli elementi locali che hanno contribuito all’esultanza liberatoria del 25 aprile 1945? È diffuso il pensiero che non ci siano? E invece…

Nasce dall’idea del prof. Corrado De Benedittis, docente di storia e filosofia al Liceo O. Tedone, di Beniamino Marcone, Ezio Falco e Roberto Ferrante (Giornalista de Lo Stradone) una originale due giorni di approfondimento sulla “Nostra” Resistenza.

Si legge infatti nel comunicato stilato dal neo nato comitato per il 25 aprile dal basso che “In occasione della ricorrenza del 25 Aprile 2018, a latere delle celebrazioni istituzionali, a cui parteciperemo, come ogni anno, abbiamo organizzato, dal basso, due interessanti appuntamenti rivolti all’intera cittadinanza

Primo appuntamento:

Il 24 aprile alle ore 20:00 presso il Museo della città e del territorio (ex carcere), in via Trilussa 10, si svolgerà una conferenza sul seguente tema: “Il vento del sud nella lotta di liberazione piemontese: il caso Corato.”
Si tratta della presentazione di un lavoro inedito, di prossima pubblicazione, realizzato dal giovane ricercatore di Gravina in Puglia, Giacomo Desiante che racconterà come dalle sue ricerche sia emerso che un gruppo di giovani coratini abbia avuto un ruolo di primo piano nella lotta di Liberazione in Piemonte, tanto da poter parlare di un vero e proprio “caso Corato”.

Secondo appuntamento:

Il bus della Liberazione!
Il 25 aprile alle ore 10:30, dopo la celebrazione istituzionale, ci si ritroverà dinanzi al Comune di Corato, per la precisione sotto la lapide alla memoria della Resistenza, ubicata vicino al portone d’ingresso e di lì, dopo un breve momento di riflessione, si partirà alla volta di Murgetta Rossi, sulla Corato-Spinazzola, luogo dell’eccidio nazista, in cui il 10 settembre 1943, furono trucidati, dai tedeschi, 22 soldati e 5 civili italiani, caduti in un’imboscata. Ai piedi della stele che ricorda il tragico evento saranno lasciati dei fiori in segno di riconoscenza e di impegno a preservare la memoria storica di come dalla tragedia del nazifascismo si sia usciti attraverso l’impegno, la mobilitazione e il sacrificio di tanti, uomini e donne, militari e civili, giovani, adulti e anziani, credenti e laici. L’escursione sarà guidata da Roberto Ferrante autore di un’inchiesta giornalistica sul caso di Murgetta Rossi, pubblicata, tempo addietro, sul giornale Lo Stradone.
Si farà ritorno a Corato per le ore 13:00.

Abbiamo ritenuto necessario tornare a dare nuova linfa alla Festa di Liberazione del 25 Aprile a Corato perché l’intera Comunità non dimentichi e si ritrovi intorno ai valori fondativi della convivenza civile: antifascismo, pace, libertà, giustizia, da consegnare alle generazioni più giovani.

Ci permettiamo, quindi, di invitare di cuore tutti i cittadini e tutte le cittadine, le associazioni combattentistiche, le forze politiche, i sindacati, le associazioni, i movimenti e le testate giornalistiche a partecipare a questo rilancio del 25 aprile di Liberazione a Corato.

Una nota aggiuntiva: per raggiungere Murgetta Rossi sarà possibile usufruire di un bus per il quale si potrà dare semplicemente un’offerta libera su base volontaria, grazie al contributo economico della Flc Cgil terra di Bari. Pertanto, è necessario comunicare la propria adesione preferibilmente entro il 23 aprile tramite sms/whatsapp al numero 3407665374 oppure fb messenger Corrado De Benedittis / Beniamino Marcone / Roberto Ferrante.
Su richiesta, riserveremo dei posti sul bus ai giornalisti/e che vorranno seguire e documentare l’evento.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments