Vivaldi incanta Corato in chiesa Matrice

Il primo concerto organizzato dalla Cluster Chorale Academy per celebrare il suo ventennale è andato in scena ieri ed è stato interamente dedicato alla musica di A. Vivaldi

Cluster Choral Academy
La Cluster Choral Academy in Chiesa Matrice

I cori “Modus Novus” e “Juvenes Cantores”, insieme ai soprani Lucia Giordano e Anna Cimmarrusti, al contralto Fabio Mola e all’Orchestra La Stravaganza, sotto la direzione del  Maestro Luigi Leo, ieri hanno dato inizio agli eventi pensati per celebrare il ventennale della “Cluster Choral Academy”.

La “Cluster Choral Academy” in realtà è nata nel 2013 come associazione culturale ma ha ereditato il lungo percorso affrontato negli anni dall’ Associazione “Modus Novus”. «La parola “cluster”sta ad indicare un grappolo di suoni, formazioni corali, diversi stili e generi musicali, uniti alla vite della coralità. – dichiarano dall’ Associazione – Un cammino “corale” che nel 2018 giunge al suo ventesimo anniversario e che noi vogliamo festeggiare, a modo nostro, con la musica, iniziando proprio dalla nostra città di Corato».

Un momento del concerto della Cluster Choral Academy
Un momento del concerto della Cluster Choral Academy

E la città sembra aver gradito, considerato il numero di persone che ieri sera hanno gremito la chiesa Matrice per ascoltare in uno straordinario silenzio la musica del grande compositore Antonio Vivaldi.

Due prestigiosissime opere, il trionfale “Dixit Dominus RV 595” ed il notissimo “Gloria RV 589”, sono state magistralmente eseguite e calorosamente applaudite dal pubblico, in parte rimasto in piedi per tutta la durata del concerto.

Il “Dixit Dominus” è uno dei Salmi attribuiti al Re David, fra i più cantati ed utilizzati nella liturgia delle Ore. “Molto amato dalla Chiesa antica e dai credenti di ogni tempo” –  come dichiarato da Joseph Ratzinger che lo definisce “celebrazione del Messia vittorioso, glorificato alla destra di Dio”. Fra i numerosissimi compositori che hanno musicato questo testo, Vivaldi ne ha composto tre versioni tra le quali la “RV 595” realizzata nel 1730 circa per l’Ospedale della Pietà a Venezia. Ogni singolo versetto del salmo corrisponde ad uno degli 11 movimenti dell’opera che Vivaldi ha composto per soli, coro ed orchestra.

La direzione del M° Luigi Leo al concerto della Cluster Choral Academy
La direzione del M° Luigi Leo al concerto della Cluster Choral Academy

Il “Gloria RV 589” di Vivaldi è costituito da 12 movimenti oculatamente contrastanti, con repentine variazioni d’umore e grandi cambiamenti nella trattazione delle parti vocali e strumentali. Nella struttura di soli e coro che si susseguono, Vivaldi cambia il tessuto efficacemente, dimostrando la sapienza con cui era in grado di variare i colori musicali e palesando la sua maestria.

A questo primo concerto altri presto ne seguiranno. Nel frattempo potrete rivivere le emozioni di ieri sera con le immagini di Roberto Ferrante.

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami