Violenza e abbandono di rifiuti, “uomo avvisato mezzo salvato”

consiglio-comunale-sala-consiliare-e1416853050143Ieri, durante i preliminari della seduta del consiglio comunale, si è discusso degli episodi di violenza che dilagano a Corato. Troppo spesso le pagine di cronaca si colorano di nero e i cittadini sono sempre più assuefatti alle tristi vicende che si susseguono con preoccupante regolarità.

E’ innegabile infatti che la città di Corato ultimamente stia vivendo un periodo molto difficile, dilaniata da eccessi di violenza e illegalità a cui qualche tempo fa non eravamo abituati: dagli incendi di auto alle rapine, ma anche le risse per strada nelle ore notturne per poi finire con l’abbandono di rifiuti per le strade; tutto ciò non fa che alimentare inquietudini negli animi dei cittadini (quelli eticamente corretti almeno) e le polemiche di quanti chiedono interventi dell’amministrazione comunale per arginare questa situazione.

E proprio le polemiche in tal senso sono arrivate dai banchi dell’opposizione durante la massima assise, quando la consigliera Valeria Mazzone ha sollevato l’argomento criticando un post del sindaco apparso il 26 marzo sui social nel quale il primo cittadino, parlando delle continue critiche rivolte all’amministrazione comunale, colpevolizzata di rimanere ferma e incapace di affrontare la situazione di degrado in cui versa il paese, chiariva che la situazione che Corato sta vivendo è comune anche ad altri paesi.

Nello stesso post il primo cittadino si pronunciava poi con un appello ai cittadini invitandoli ad “invertire la rotta o non ci saranno più misure e rimedi per porre fine a questo DEGRADO morale, culturale, materiale, sociale e comportamentale”.

“Io da un sindaco mi aspetto che umilmente prenda atto della situazione che sta degenerando. È troppo facile scaricare le colpe solo sulla società. Mi aspetto che lei faccia proposte operative per arginare la delinquenza che trova terreno fertile in città deserte come la nostra”, così la consigliera Mazzone nei confronti del sindaco e successivamente del consiglio che secondo le parole della consigliera continua ad ignorare le richieste di intervento. “E’ l’ennesima volta che avvertiamo del degrado in via belvedere, adesso le incendiano pure le cataste di spazzatura. Lo sto denunciando da più di un anno e nessuno mi ascolta”.

Tornano poi sull’argomento i consiglieri del PD, con Rosalba Marcone e Vito Bovino che hanno denunciato l’abbandono di rifiuti anche in quelle che dovrebbero essere aree turistiche (tombe di via San Magno e Dolmen), e che hanno chiesto un coordinamento delle forze dell’ordine e un potenziamento della polizia municipale.

Pronta la risposta del sindaco: “Io non dormo la notte, non sono contento del fatto che sulla questione auto bruciate siamo arrivati alle barzellette” afferma parlando poi degli interventi che l’amministrazione comunale sta facendo per far fronte all’ostilità di questa situazione citando in primis l’ottenimento del distaccamento dei vigili del fuoco a Corato, considerati inizialmente uno spreco ma rivelatosi una vera e propria risorsa per la nostra città.

Si è parlato poi del progetto di istallazione di 100 telecamere che abbiano derivazione nel commissariato e nel distretto di polizia in estensione alle 38 telecamere già a disposizione del comune e delle circa 30 sanzioni già rilevate ai danni dei colpevoli dell’abbandono dei rifiuti: “Sappiamo dove li abbandonano e ciò significa che presto i colpevoli verranno individuati e sanzionati. Questi sono coloro che della differenziata non se ne importeranno mai niente ma uomo avvisato mezzo salvato”.

Nonostante gli interventi effettuati il sindaco Mazzilli non si esonera dal dire che Corato sta vivendo difficoltà obbiettive: “Qua la sconfitta del paese è una, la mancanza di forze fresche nel personale delle forze dell’ordine” ma tiene anche a precisare che “Abbiamo bisogno di dare segnali di fiducia nei cittadini e penso che quest’amministrazione non abbia mai tradito questo obbiettivo”.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments