Una piazza circolare al centro del Parco Comunale. Avviato il bando di gara con procedura aperta

A seguito dell’accordo di programma stipulato con la Regione Puglia nell’ambito dei programmi PIRP, il Comune di Corato è stato ammesso a finanziamento per il progetto di realizzazione di una piazza circolare all’interno della Villa Comunale.

Il progetto definitivo – esecutivo dell’opera, importo complessivo 274.931,75 euro, redatto dall’ing. Giuseppe Amorese, con l’assistenza tecnica dell’arch. Michele Sgobba, è stato approvato con deliberazione di G.C. n. 12 del 31/01/2011, con un puntuale quadro economico (visionabile nell’albo pretorio online del Comune di Corato).

L’opera è interamente finanziata con fondi del P.O. F.E.S.R. 2007/2013 – Asse VII, linea di intervento 7.1 (Azione 7.1.2), e la relativa spesa di € 274.931,75 è prevista nel bilancio comunale al cap. 5466/R.

La procedura di affidamento dei lavori di realizzazione della piazza circolare all’interno della Villa Comunale sarà eseguita tramite gara con procedura aperta con il criterio del prezzo più basso, inferiore a quello posto a base di gara, da determinarsi mediante ribasso percentuale sull’importo a base d’asta, ai sensi dell’art. 82, comma 2 lett. b), del D.Lgs. 163/2006, trattandosi di contratto da stipulare a corpo.

Sempre nell’albo pretorio online del Comune di Corato si precisa che «il bando e il disciplinare di gara sono stati redatti sulla base del progetto esecutivo approvato prima dell’entrata in vigore della legge 106 del 12.07.2011 e i cui atti tecnici predisposti senza tener conto della rilevante modifica apportata all’art. 81 del Codice dei Contratti con l’introduzione del comma 3 bis secondo cui l’offerta migliore è “determinata al netto delle spese del personale……”; tale modifica comporta rilevanti difficoltà operative tanto che l’Autorità di Vigilanza ritiene urgente ed indispensabile porre in consultazione le modalità applicative al fine di offrire alcune indicazioni interpretative al riguardo; non vi sono, peraltro, i tempi tecnici per procedere alla modifica del progetto esecutivo e degli elaborati che lo compongono, presupposto necessario per adeguare gli atti di gara alla nuova disposizione, in quanto essendo l’intervento interamente finanziato dalla Regione con risorse del P.O. F.E.S.R. 2007/2013, le disposizioni che disciplinano la realizzazione dell’opera, non consentono ulteriore indugi per l’appalto dei lavori, pena la revoca del finanziamento concesso».

Competerà al dirigente del Settore Lavori Pubblici o suo delegato, assumere la presidenza del seggio di gara, assistito da 2 testimoni e un segretario verbalizzante, tutti dipendenti comunali.

Moduli e ulteriori informazioni nell’albo pretorio online del Comune di Corato

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami