Tra Ajax e Juventus è tutto rimandato alla partita di ritorno

Alla Johan Cruijff Arena di Amsterdam è andata di scena una delle partite più belle ed avvincenti di questa stagione calcistica

Alla Johan Cruijff Arena di Amsterdam è andata di scena una delle partite più belle ed avvincenti di questa stagione calcistica. La Juventus, chiamata a tenere testa all’Ajax dei terribili giovani, nonostante qualche patema d’animo di troppo, è uscita indenne dalla trasferta olandese ed ha rimandato tutto al ritorno che si giocherà settimana prossima a Torino. Qualora ce ne fosse stato ancora bisogno, l’Ajax ha dimostrato una volta di più di non essere giunta ai quarti di finale di Champions per caso e, alzando ulteriormente il livello del proprio gioco, ha messo in seria difficoltà la squadra di Massimiliano Allegri. I bianconeri, dal canto loro, grazie alla loro forza ed alla loro grande esperienza in campo internazionale, sono comunque riusciti a portare a casa un pareggio che in vista del ritorno potrebbe assumere un’importanza capitale.

L’andamento della sfida

A differenza di quanto accaduto nella partita giocata all’andata contro l’Atletico Madrid, la Juventus si è presentata in casa dell’Ajax per vincere o, comunque, per fare la partita. Allegri ed i suoi ragazzi, dopo la lezione subita in terra spagnola, hanno compreso che in Europa, a differenza di quanto avviene in Italia, non è concesso speculare sull’avversario e cercare di limitare i danni. I bianconeri hanno così iniziato sin da subito a difendersi con ordine ma cercando, al contempo, di colpire gli avversari in campo aperto. L’Ajax, con il suo atteggiamento iper offensivo, tende fisiologicamente a lasciare spazio alle ripartenze avversarie ed è proprio in quegli spazi che i giocatori juventini hanno tentato di inserirsi. Dopo un primo tempo equilibrato, in cui i lancieri si sono resi pericolosi in più di un’occasione grazie ai fraseggi stretti degli uomini del loro tridente offensivo, la Juventus, proprio allo scadere del tempo regolamentare, è riuscita a portarsi in vantaggio grazie ad un contropiede magistralmente condotto da Ronaldo e Cancelo. Il marcatore, neanche a dirlo, è stato Cristiano Ronaldo che, di ritorno dall’infortunio, ha subito messo a segno una rete che, in vista del ritorno, potrebbe assumere un valore enorme. L’Ajax, tuttavia, come raccontato anche da Tuttosport, per nulla intimorito dal vantaggio bianconero, ha iniziato il secondo tempo ad un livello stellare, riuscendo a raggiungere il pareggio dopo solo due minuti quando Neres, bravo a sfruttare un grave errore di Cancelo, ha riportato il punteggio in parità. Da quel momento è iniziato lo show dei lancieri, ben assorbito dalla squadra juventina che, alla fine, ha anche avuto l’occasione per vincere l’incontro. Douglas Costa, subentrato nell’ultima mezz’ora al posto di uno spento Mandžukić, ha fatto letteralmente impazzire tutta la difesa avversaria colpendo un palo clamoroso, dopo 50 metri di scatto palla al piede. Alla fine, considerato l’andamento della partita, il pareggio soddisfa gli uomini di Massimiliano Allegri che al 12 di aprile, secondo le quote scommesse sul calcio, a quota 5,50, restano gli assoluti favoriti per la vittoria finale della Champions. L’Ajax, ad ogni modo, ha già dimostrato di poter impensierire seriamente la squadra bianconera che, dal canto suo, per continuare il suo viaggio alla conquista della coppa, sarà chiamata ad una prestazione pressochè perfetta.

Le chiavi tattiche in ottica ritorno

Il pareggio conquistato dai bianconeri, considerate anche le assenze di Chiellini ed Emre Can, non può che lasciare soddisfatto il mister Allegri. La sensazione, tuttavia, è che tenere la porta inviolata contro gli olandesi non sia un’impresa facile: nella partita di ritorno la Juventus dovrà pertanto tenere alta la soglia della concentrazione, cercando di sfruttare al massimo le qualità e la maggiore esperienza dei propri uomini. L’Ajax, in tutte le partite disputate in Europa sino ad oggi, ha già dimostrato essere capace di imporre il proprio gioco contro qualsiasi avversario: ne sa qualcosa il Real Madrid che, dopo aver vinto per 2-1 in terra olandese, nella partita di ritorno è capitolata sotto i colpi dei ragazzi di mister Ten Hag, autori di una delle prestazioni di squadra più impressionanti ed entusiasmanti della storia recente del calcio europeo. Siamo tuttavia certi che Allegri, con la lucidità che l’ha sempre contraddistinto, passerà i prossimi giorni ad analizzare in modo capillare ciò che non ha funzionato, nel tentativo di trovare un modo per arginare il possesso palla degli avversari. L’impressione è che nella partita di ritorno Douglas Costa troverà una maglia da titolare. Il brasiliano, reduce da un’annata complicata, sembra essere giunto nel momento cruciale della stagione al top della condizione. La sua eccezionale velocità, il suo dribbling fulmineo e la sua tecnica eccelsa hanno letteralmente gettato nel panico la difesa dell’Ajax ed hanno permesso ai bianconeri di rifiatare nei momenti più complicati della gara. Allegri difficilmente si priverà della freccia brasiliana e sembra proprio che il candidato a lasciare spazio a Douglas Costa sia Mario Mandžukić. Il croato, dopo un inizio di stagione da trascinatore assoluto, sta attraversando un brutto periodo di forma ed a risentirne sono le sue prestazioni in campo. I due terzini, Alex Sandro e Cancelo, dopo una prova opaca in cui hanno pensato più a difendere che ad offendere, a Torino saranno chiamati ad essere più propositivi per evitare che la squadra bianconera abbassi troppo il proprio baricentro.

Dopo l’1-1 dell’andata la Juventus è già proiettata alla partita di ritorno che, questa volta, giocherà davanti ai propri tifosi. I ragazzi di Massimiliano Allegri dovranno affrontare la partita con la massima attenzione in quanto quella contro l’Ajax sarà una prova tutt’altro che semplice. I bianconeri, ad ogni modo, hanno a propria disposizione tutti i mezzi per passare il turno e, soprattutto, hanno la consapevolezza che, con un Ronaldo così decisivo, nessun ostacolo sembra insormontabile.

 

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami