Super NMC: +5 su Lucera ma con un 4^ quarto da cineteca

Partita difficile e molto sofferta. Primo posto ancora a portata di mano

Super NMC: +5 su Lucera ma con un 4^ quarto da cineteca

Torna al successo la Nuova Matteotti Corato. Nella quindicesima giornata del campionato di serie D, girone A, in un vuoto PalaLosito, la NMC si imposta sulla Sveva Lucera per 78 – 73. Serviva una prova di cuore, una chiara e decisa risposta e così è stato. I coratini, con questa vittoria, continuano letteralmente ad alitare addosso alle capolista Cerignola e Fortitudo Trani.

Con Cipri assente di lusso, fondamentale è stata l’ultima frazione quando i coratini hanno deciso di spingere definitivamente sull’acceleratore e ribaltare un parziale che sembrava quasi certo. Vittoria voluta, cercata e ottenuta che permette di avere ancor più consapevolezza nei propri mezzi e guardare alle ultime partite con la giusta determinazione e voglia di vincere.

Per la palla a due coach Cadeo sceglie di affidarsi a Scaringella, Claudio Gatta e Di Bartolomeo sul perimetro, D’Imperio e Mazzilli sotto le plance. Lucera risponde con De Letteriis, Aliberti, Correia, Gianbattista e Fenosi. La partita inizia con il freno un po’ tirato tanto che, al quinto minuto, il punteggio è di 6 – 6. È Corato, però, che prende in mano le redini con una manovra offensiva più fluida che la porterà al primo mini-break sul 16 – 11.

Nel secondo quarto Lucera entra con un piglio decisamente diverso e i coratini sembrano avere qualche difficoltà di troppo. Prima avviene il sorpasso, 17 – 20 che però Aldo Gatta dalla lunga azzera, poi il vantaggio definitivo che, minuto dopo minuto, diventa sempre più importante. Senza nemmeno rendersene conto si arriva all’intervallo lungo con un preoccupante 28 – 36 per gli ospiti.

Nel terzo periodo Lucera ricomincia da dove aveva lasciato. Corato ce la mette tutta a rientrare in partita ma gli ospiti sono scatenati: al sesto minuto, Lucera è a +12, 37 – 49. Cadeo è costretto a chiamare time-out ma la NMC sembra avere le polveri bagnate e non può far altro che commettere fallo sulle incursioni lucerine. Il cronometro, inesorabilmente, gira assieme ai punti che Lucera riesce a mettere a segno e, al trentesimo, sembra che la partita sia già chiusa, 46 – 62.

Negli ultimi giri di lancetta accade ciò che nessuno, ormai, si aspettava. La NMC torna a difendere coma sa, alta, asfissiante e compatta. Lucera, che forse non si aspettava la reazione, sembra accusare la ritrovata energia dei padroni di casa. Automaticamente si riprende a segnare e, secondo dopo secondo, punto dopo punto, la grande rimonta diventa non solo possibile, ma decisamente raggiungibile. Al quinto minuto Corato è già 58 – 65 e per ben 60 secondi impedisce agli ospiti di uscire dalla propria metà campo. Claudio Gatta in reverse ne mette altri due che riaprono definitivamente una partita che sembrava già chiusa. Il pareggio non tarda ad arrivare e il solito Aldo Gatta dall’arco permette ai suoi di rimettere la testa avanti, 68 – 65 che affonda definitivamente i sogni di Lucera. Negli ultimi minuti la NMC è in piena trans agonistica e deve solo mettere la ciliegina sulla torta. Finisce 78 – 73 una partita davvero difficile da interpretare ma che mette pura energia nelle gambe e nei polmoni.

Tabellini

NMC: Marcone, Scaringella 2, D’Introno 2, D’Imperio 4, Di Bartolomeo 4, Lamura, Jarrett 15, Gatta A. 20, Gatta C. 23, Mazzilli 8. All.: Cadeo.

Sveva Lucera: De Letteriis 17, Aliberti 2, Correia 18, Giambattista 12, Ferosi 10, Ferramosca 6, Zachov 6, Pistillo 2, Vitarelli, Caiafa. All.: Bartolotta.

Parziali: 16 – 11, 28 – 36, 46 – 62, 78 – 73.

 

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami