Studenti premiati ai Giochi del Mediterraneo 2018

Grande coinvolgimento degli studenti dell' I. C. "Tattoli - De Gasperi" per la partecipazione a giochi matematici, logici e delle scienze sperimentali

Studenti premiati ai Giochi del Mediterraneo 2018

Gli studenti dell’Istituto Comprensivo “Tattoli-De Gasperi” in queste settimane sono impegnati in diverse competizioni matematico-scientifiche di grande rilevanza. Tra queste c’è la finale provinciale dell’ VIII edizione dei Giochi del Mediterraneo 2018 che si è tenuta il 21 febbraio, presso l’I.C. D’Azeglio-De Nittis di Barletta.

Sostenuta da ben 25 alunni, sia di scuola primaria sia di scuola secondaria di primo grado, selezionati nelle fasi di qualificazione di istituto, la finale ha visto tra i premiati un’alunna di terza media, Letizia Lobascio, che ha conquistato un ottimo secondo posto, e un’alunna di quinta della scuola primaria, Serena Gallo, che ha ottenuto un brillante primo posto, meritando l’accesso alla Finale Nazionale dei Giochi del Mediterraneo che si svolgerà a Palermo.

Tra le altre gare il 17 febbraio l’istituto ha partecipato alla prima prova della XXVI edizione del Rally Matematico Transalpino e a breve, un’ampia rappresentanza di alunni, sarà coinvolta in gare individuali di matematica per la selezione della XXVIII Olimpiade dei giochi logici linguistici e matematici-Gioia Mathesis. Oltre alle gare di matematica, la scuola partecipa anche ai Giochi delle Scienze sperimentali.

«Le gare matematiche, alle quali da anni l’Istituto aderisce con interesse ed entusiasmo, – ha dichiarato il dirigente scolastico prof. Francesco Catalano – oltre che promuovere le eccellenze, rappresentano un valido strumento che avvicina alle discipline scientifiche spesso ritenute, erroneamente, riservate soltanto ad alunni particolarmente predisposti.     I giochi non sono pregiudiziali, l’importante è partecipare; al di là dei risultati, il concorrere rappresenta per tutti un’occasione per fare nuove esperienze, per socializzare e, attraverso un approccio giocoso e divertente,  migliorare l’atteggiamento verso questa importante disciplina, strumento essenziale per capire, descrivere, interpretare la realtà».

 

 

 

 

 

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami