Strage treni: sbloccati gli indennizzi per il risarcimento alle famiglie delle vittime

L'on. Maria Elena Boschi firma il decreto per i risarcimenti.

disastro ferroviario corato

Dopo 9 mesi dal tragico disastro ferroviario del 12 luglio scorso, costato la vita a 23 persone, e all’indomani della marcia in memoria delle vittime tenutasi a Corato, giunge il via libera per l’erogazione da parte dello Stato degli indennizzi alle famiglie delle vittime con la firma del decreto da parte del sottosegretario alla presidenza del consiglio on. Maria Elena Boschi.

Saranno quindi stanziati 10 milioni di euro che risarciranno i feriti e le famiglie delle vittime dello scontro ferroviario sulla tratta Andria-Corato. «Niente potrà compensare la loro sofferenza – ha dichiarato l’on. Boschi – ma almeno avranno, come promesso, un segnale concreto e tangibile della vicinanza dello Stato».

«Le linee ferroviarie nazionali sono sotto il controllo dell’Ansf, l’Agenzia nazionale per la sicurezza delle ferrovie, mentre le tratte regionali in concessione erano sottoposte a un diverso grado di controllo, esercitato dall’Ustif e gli standard non erano proprio gli stessi. Li abbiamo unificati per evitare che ci fossero cittadini di serie A e cittadini di serie B, una sicurezza di serie A e di serie B» – è intervenuto rassicurante il sottosegretario alle Infrastrutture e ai Trasporti, Umberto Del Basso De Caro.

Lascia un commento

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar
wpDiscuz