Storia del calcio coratino: ultimi anni di US Corato

Storia in frantumi per il calcio coratino

storia del calcio coratino: US Corato
US Corato: In alto da sin.: Veriello, Scaringella, Faretra, Strippoli, Loiodice, Nesta, Santarella, Orlino In basso da sin.: Cipri, Masciale, Camporeale, De Palma

Taiano come Cosmano, come Ruminiani ad Andria, o come Lovati al Bologna che, puntualmente, quando la squadra rossoblu era spacciata per la serie B, arrivava e, sia pur all’ultima giornata, compiva il suo ennesimo miracolo, sollevandola dalle sabbie mobili e scomparendo in punta di piedi.

2002-03

È Taiano atto IV, sia pur, come detto, in corso d’opera della stagione 2002-03 sostituendo Muggeo. Anche se con un II e III atto al limite del fallimento (85-86/95-96), il ricordo di Nicola è sempre quello di uomo pragmatico e caparbio, mister giusto per salvare il Corato da una retrocessione che sta diventando notizia frequente negli ultimi anni. E chiaramente, al richiamo del cuore, non si può che rispondere: “comandi!”. Quattro annate, 4 squadre, 4 contesti diversi, società altrettanto differenti. E quest’ultima, sia pur con tanta buona volontà, non dispone di ingenti risorse finanziarie. I propositi sono buoni ma la realtà è diversa, cioè il salto di qualità è contrastato da società che tornano ad organizzarsi e lasciano il tempo che trovano all’improvvisazione.

Il ritorno dell’U.S. Corato in Promozione, dopo l’ultimo ripescaggio, non è esaltante, ma grazie proprio all’impronta di Nicola il burbero, è comunque coinvolgente per una salvezza, sudata ed ottenuta all’ultima giornata contro il Capurso (1-0 con rete di Rino Scaringella).

2003-04

Sembra possa essere la pietra miliare su cui costruire una buona struttura con solide basi per il futuro. Mentre sfugge per pochi euro Zagara, gli acquisti di Gatti, Liso, Masciale e Orlino, che si aggiungono alle colonne coratine Nesta, Strippoli, Scaringella, Faretra, Loidice, lo fanno supporre. Sia pur “double face” (vince in casa perde fuori), la squadra affidata a Piccolo, vivacchia per un terzo di campionato. Ha un periodo di involuzione che passa dalla sconfitta a Trani, contro l’Atletico per 4-3, dopo il vantaggio di 1-3, a non molto dalla fine. La squadra di Piccolo va a picco, l’allenatore barlettano, dopo un tira e molla, lascia la panchina ufficialmente a Vernice, allenatore della Juniores, di fatto a Lotito, già esonerato a Trani in D. Lo stesso allenatore, nel gennaio 2004, si fa promotore di una trattativa per conto di una nuova cordata, per rilevare la società (prossima puntata). Ma nelle ultime 13 gare racimola solo 8 punti, di cui 1 dalla quintultima, quando era ancora fuori dalla zona retrocessione. Con un umiliante 7-1 a Lucera i neroverdi concludono il torneo ultimi, a 27 punti

2004-05

Si riparte nuovamente dalla 1^ categoria. Questa volta il cambio di presidenza e tecnico coincide tra ufficialità e realtà. Pinuccio Strippoli che era rimasto patron sulla carta, abdica in favore di Antonio Rigoletto. Narino Vernice è di fatto il nuovo allenatore, contando sul buon lavoro svolto con la Juniores. I veterani e trascinatori diventano i 22enni Ettore Strippoli e Fabio Ventura, seguiti a ruota dai giovani Quatela, Maino, Di Tommaso, Porcaro, Tarantini, mentre sul finire di stagione esordirà il giovane attaccante 17enne Fabio D’Introno. Al giro di boa, i risultati sorridono alla compagine coratina, che è 2^, a meno 3 punti dalla nuova Daunia Nuova Foggia. Ma il solito girone di ritorno alla camomilla, spegne ogni bella età portando il Corato al 7° posto.

FINE US CORATO

È il 2005. sono trascorsi precisamente 59 anni dalla fondazione della U.S. Corato, grazie alla fusione tra Tenax e Intrepida (1946). Sui manifesti non leggeremo più U.S. Corato. Sarà purtroppo l’ultimo atto di questa gloriosa società che tanto ha fatto gioire, sognare ed anche piangere. Un nome che si frantuma come cenere, un pezzo di storia che va in archivio, ma che non scompare dai cuori dei tanti sostenitori neroverdi.

2002-03    13^ classificata Promozione

2003-04     16^ classificata Promozione

2004-05    7^ classificata 1^ categoria

Lascia un commento

Lasciaci il tuo parere!

avatar
  Subscribe  
Notificami