Stazione di Bari, controlli, identificazioni e fermi della Polfer

“Rail Action Day - 24blue”: la sicurezza delle Stazioni è una questione internazionale

Polfer_centinaia di controlli alle stazioni

Grandi numeri, come quelli che ogni volta fanno registrare le operazioni della Polizia Ferroviaria: questa volta riguardano i controlli straordinari dei giorni 13 e 14 novembre nell’ambito dell’iniziativa internazionale di polizia denominata “Rail Action Day – 24blue”.

800 identificati e 5 persone segnalate per possesso di stupefacenti, 102 uomini messi in campo dal Compartimento Polizia Ferroviaria per la Puglia, la Basilicata ed il Molise, con il supporto di unità cinofile della Polizia di Stato antidroga/anti-esplosivo e l’impiego di tecnologie all’avanguardia, smartphone, che consentono la verifica in tempo reale dei documenti elettronici e metal detector per le verifiche sui bagagli e sulle persone.

L’operazione -scrive l’ufficio stampa della Polfer- è stata “coordinata dal Centro Operativo Compartimentale della Polizia Ferroviaria che, mediante i sistemi di geo-localizzazione delle pattuglie e la remotizzazione delle immagini delle numerose telecamere posizionate nei punti nevralgici dello scalo ferroviario, ha sempre avuto sotto controllo la situazione per garantire un elevato livello di sicurezza.

Ciò ha consentito di identificate circa 800 persone, di sequestrare decine di grammi di marjuana, di controllare 31 stazioni e 43 treni, sia della lunga percorrenza che delle tratte regionali.

Le cinque persone segnalate alla Prefettura per uso personale di sostanza stupefacente sono state tutte intercettate nella Stazione di Bari e si tratta di due ragazzi, un italiano originario della provincia di Bari ed un belga, un cinquantenne barese e due giovani africani”.

 

 

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami