La Sigea Puglia partecipa alla Settimana del Pianeta Terra

Gli eventi si svolgeranno tra Bari, Taranto e Ruvo di Puglia.

La Sigea Puglia partecipa alla Settimana del Pianeta Terra
La Sigea Puglia partecipa alla Settimana del Pianeta Terra

Gli esperti della Sigea Sezione Puglia rinnovano la partecipazione alla quinta edizione della Settimana del Pianeta Terra  – L’Italia alla scoperta delle Geoscienze – Una società più informata è una società più coinvolta” promuovendo due attività divulgative.

La prima si terrà il giorno 18 ottobre alle ore 16 presso l’auditorium del Liceo “Salvemini” di Bari e sarà a cura del geologo Oronzo Simone su tema “Una storia non scritta: l’evoluzione della fascia costiera pugliese negli ultimi 10.000 anni” alla scoperta della ricostruzione della storia evolutiva del paesaggio costiero dall’ultima glaciazione ad oggi attraverso studi geologici, paleontologici, cronostratigrafici ed archeologici condotti su diversi carotaggi.

Nella seconda iniziativa, che si svolgerà il giorno 19 ottobre alle ore 9 presso l’Istituto Tecnico Economico “Pitagora” di Taranto, il geologo Vincenzo Iurilli affronterà il tema delle “Cavità antropiche in ambito urbano: problematiche di conoscenza e tutela, azioni di recupero e fruizione” con particolare riferimento al territorio di Taranto e alle aree limitrofe. Al seminario seguirà la visita ad alcune cavità di origine antropica.

La partecipazione agli eventi non richiede prenotazione ed è gratuita.

In occasione di ogni evento sarà presentata la quarta edizione del concorso fotografico “Scopri e fotografa il patrimonio geologico della Puglia promosso dalla Sigea per gli studenti delle scuole superiori della regione Puglia.

La Sigea Puglia, inoltre, ha collaborato con il “Gruppo Speleologico Ruvese” per l’organizzazione di un ciclo di eventi programmato a Ruvo dal intitolato “Ruvo, dall’acqua e dalla pietra” che prevede tre tappe: il 15, il 21 e il 22 ottobre. I tre appuntamenti hanno il fine di promuovere nei cittadini, attraverso una serie di passeggiate nell’agro ruvese, la curiosità e la consapevolezza dei caratteri del territorio su cui vivono, in particolare su luoghi e temi rappresentativi e importanti per comprendere questioni di gestione del territorio, ad esempio i Geositi, le grotte e cavità carsiche, le aree a rischio idrogeologico. Al termine di ogni incontro verrà promosso un dialogo/dibattito tra i partecipanti per confrontarsi sui temi trattati e condividere le idee.

Programma dettagliato delle prossime due tappe:

Sabato 21 Ottobre

Passeggiata “nel pantano”. L’evento è focalizzato sulla depressione del “Pantano”, sulle opere storiche di bonifica, e la sua funzione paesaggistica ed ecologica. La passeggiata sarà accompagnata musicalmente dalla Scuola Bembè

Domenica 22 Ottobre

Sulle tracce delle acque nascoste. Un itinerario carsico ed ecologico guidato da EcoèVita. Dalle grotte delle Murge un torrente scomparso condurrà fino alla Rena, dove i terreni sono stati deposti nel mare pleistocenico. Un’azienda agricola ospiterà l’arrivo dell’escursione, un laboratorio e un dibattito conclusivo sulla geocultura animato dal Gruppo Speleologico Ruvese e dall’assessora alla Cultura, prof.ssa Monica Filograno.

Per partecipare è necessaria la prenotazione. Per informazioni contattare il Gruppo Speleologico Ruvese.

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami