Settore giovanile Rugby Corato, il bilancio del 2018

A Corato, nonostante l'indisponibilità di strutture sportive pubbliche dove disputare gare ufficiali di rugby, la società è riuscita a organizzare una rosa di 25 ragazzi per iscrivere, per la stagione 2018/2019, la squadra Under16 al campionato di categoria organizzato dal Comitato Regionale Pugliese della Federugby

Settore giovanile Rugby Corato, il bilancio del 2018
Settore giovanile Rugby Corato, il bilancio del 2018

Con la conclusione dell’anno, in parallelo con la pausa del Campionato seniores di rugby si è concluso anche il 2018 del Settore Giovanile della Rugby Corato ASD.

Nel 2018 l’attività sportiva dei giovani rugbisti biancoverdi è stata suddivisa tra le varie fasce di età, nei primi sei mesi dell’anno la squadra Under14 della Stagione sportiva 2017/2018 ha disputato quattro incontri, tutti in trasferta tra Monopoli e Bari.

Per dare ai ragazzi più opportunità di giocare, da un lato si è portata avanti l’attività di allenamenti settimanali presso il campo di calcetto privato della Parrocchia ‘Sacra Famiglia’, dall’altro, i ragazzi coratini sono stati incoraggiati a partecipare ai raduni e alle selezioni regionali e, in alcuni casi, sono stati scelti per far parte delle Rappresentative regionali in occasione di tornei giovanili.

I primi sei mesi del 2018, nonostante le partite della Under14 rientranti nei canonici ‘raggruppamenti’, sono stati contraddistinti dalla assenza di una Squadra Giovanile partecipante a un campionato dotato di calendario regolare, quali sono Under16 o Under18 e, di riflesso, non è stata schierata una Squadra che fosse punto di riferimento del rugby giovanile a Corato.

Cercando di colmare questa lacuna, nella primavera 2018 è stata portata avanti per il terzo anno di fila l’Attività di Propaganda del gioco in tutte le quattro Scuole medie comunali. Attività gratuita sia per scuole che studenti, è stata contraddistinta da un affiancamento con i docenti di educazione fisica, un’ora per ciascuna classe. In totale i circa 1400 studenti delle scuole medie coratine hanno svolto almeno un’ora di avviamento al gioco, al termine del quale è stata segnalata l’esistenza in città di questa disciplina sportiva.

A Corato, sebbene in presenza della cronica indisponibilità di strutture sportive pubbliche dove disputare gare ufficiali di rugby, si è riusciti a organizzare una rosa di 25 ragazzi per iscrivere per la stagione 2018/2019 la squadra Under16 al campionato di categoria organizzato dal Comitato Regionale Pugliese della Federugby.

Se nella stagione 2016/2017 la squadra Under16 era stata iscritta e poi ritirata dal campionato prima dell’inizio dello stesso, a causa della sopraggiunta negazione dell’uso del campo in manto erboso del Campo sportivo comunale di Corato, a settembre 2018 consci di quanto successo un anno prima, si è organizzata una partita amichevole a Bari, dove la Under16 coratina è stata ospite dei coetanei baresi. La prova generale è andata bene, in quella occasione si sono portati a giocare 25 ragazzi nati nel biennio 2003/2004.

Nelle quattro gare ufficiali disputate nel 2018 dalla Corgom Under16 Rugby Corato, sono arrivate tre sconfitte ed una vittoria, quest’ultima proprio nell’ultima gara del 2018. Una soddisfazione per tutti i membri del settore giovanile della ASD coratina, dal trio che compone lo staff tecnico Piccolomo-DiRuvo-Strippoli, al Dirigente accompagnatore Luigi Bove.

Oltre il bilancio vittorie/sconfitte, l’obiettivo è quello di tenere saldo il nucleo dei giocatori della squadra, cercando di far appassionare i ragazzi e aggiungerne di nuovi, non a caso in tutte le quattro gare disputate sono stati fatti entrare in campo tutti i giocatori di volta in volta disponibili e inseriti a referto. Il mantra è ‘ devono poter giocare tutti’.

La miglior dimostrazione del far fronte alle difficoltà è rappresentata dall’aver portato due squadre in giro in per tre regioni, sempre in trasferta, dalla calabra Rende sino alle gare ‘casalinghe’ a Trani e, in uno sport che fa del sostegno tra compagni di squadra la sua ragion d’essere, vedersi sostenuti da una azienda cittadina come Corgom è stata una felice sorpresa.

Corgom ha sposato la causa del Rugby Corato per ben due stagioni, dotando gli atleti di divise di rappresentanza e permettendo la organizzazione di una festa natalizia. Nonostante possa esser vista come una cosa normale, per un gruppo sportivo scacciato dalla propria città a suon di dichiarazioni dove si è detto che nel rugby si fanno ammucchiate di 12/13 persone, o che si rovina un campo in manto erboso con la sola pratica agonistica, anche se praticata da ragazzi che pesano meno di 60 kili, la sorpresa è stata grande.

Il 2019 alle porte consegna la prosecuzione del campionato Under16 e, la consapevolezza di dover proseguire all’insegna della crescita del numero dei praticanti. Non a caso, col gruppo Under16 si allenano alcuni ragazzi fuori quota del 2002 e, dal gennaio 2019 riprendono gli allenamenti del sabato pomeriggio per ragazzi Under14 presso il campo della parrocchia Sacra Famiglia.

Gli impegni della Corgom Under16 proseguiranno nella seconda fase del campionato, nella quale i biancoverdi saranno impegnati con i coetanei di Trepuzzi, Potenza e Rende.

Se per i rugbisti coratini più anziani il giocare le gare sempre lontano dalla propria città è un handicap che si protrae da anni, anche per i giovani rugbisti coratini speranze e desideri del 2019 sono concentrati sul campo in manto erboso del Campo sportivo Comunale di Corato e sul potervi giocare, magari permettendo ad amici e genitori di vederli praticare questo sport anche a Corato.

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami