Servizio bike sharing, il Comune si affida agli sponsor

Il patto di stabilità non frena la fantasia dell’amministrazione comunale, intenta a perseguire fino in fondo l’obiettivo della mobilità sostenibile.

Non sono servite le numerose lamentele di commercianti e cittadini in relazione alle piste ciclabili; non è valsa la mozione delle minoranze che ne richiedeva l’abolizione e nemmeno le ristrettezze legate al patto di stabilità.

E così il servizio di bike sharing (l’utilizzo di biciclette a noleggio posizionate in tutto il raggio cittadino) sarà garantito attraverso l’apporto economico di alcuni sponsor.

In data 16 maggio, infatti, è stato pubblicato un avviso pubblico con il quale l’amministrazione comunale chiede il coinvolgimento di aziende e sponsor per finanziare il servizio.

«In cambio è possibile ottenere un ritorno di immagine consistente nella possibilità di evidenziare il proprio logotipo o della propria azienda sul parco biciclette, sui manufatti e sui supporti destinati agli utenti fruitori del servizio, oltre che in ogni iniziativa relativa all’iniziativa e sul sito istituzionale del Comune che incentiverà l’utilizzo del Bike Sharing» si legge nella presentazione dell’avviso pubblico che è possibile visionare cliccando QUI.

Il contributo economico dello sponsor varierà da un minimo di 5 mila ad un massimo di 15 mila euro.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments