Sei aziende di Corato premiate a Montecitorio

Individuate dal “Consorzio Sapori Mediterranei e Produttori Italiani”, venerdì 12 aprile a Roma, hanno ricevuto l’attestato di eccellenza della produzione artigianale italiana negli Stati Uniti dall’on. Fucsia Nissoli Fitgerald

Sei aziende di Corato premiate a Montecitorio

Per il loro impegno nel far conoscere e promuovere l’autentico Made in Italy negli Stati Uniti, ieri, venerdì 12 aprile, a Roma, durante l’evento organizzato dal “Consorzio Sapori Mediterranei e Produttori Italiani”, sei aziende di Corato hanno ricevuto a Montecitorio l’attestato di eccellenza della produzione artigianale italiana dall’on. Fucsia Nissoli Fitgerald.

Nella folta e variegata platea di realtà imprenditoriali provenienti da Veneto, Liguria, Lazio, Basilicata, Calabria e Sicilia, molto nutrita è stata la rappresentanza pugliese, in particolar modo quella coratina, compreso LO STRADONE, unica testata giornalistica autorizzata a partecipare all’avvenimento e a presenziare al tavolo dei relatori.

Nell’autorevole e prestigiosa Sala Stampa della Camera dei Deputati, dove si è tenuta la cerimonia, hanno ottenuto l’ambito riconoscimento: l’azienda “Micco” rappresentata da Michele Colella (attivo collaboratore e referente sul territorio locale del comitato organizzatore del suddetto Consorzio), il Pastificio Granoro, l’azienda “Agricola Petrizzelli” rappresentata da Angelo Petrizzelli, l’azienda “Agricola Vangi” rappresentata a Luigi Vangi, l’azienda “Agricola del Sole” rappresentata da Pasquale Cinone e Fabrizio Colella, e l’azienda M. De Santis Luxury Wines, rappresentata da Michele De Santis.

Ciascuna delle 24 imprese, che hanno fatto della ricerca della qualità e dell’artigianalità della propria produzione un vero e proprio must, imponendosi a livello internazionale quali testimonial dell’autentico made in italy, ha anche ricevuto originali creazioni in ceramica artistica realizzate dal maestro salentino Agostino Branca il quale, per l’occasione, ha presentato il progetto editoriale “Jack sal half empty/half full food, culture, ritual” nato dalla sua collaborazione con Emanuela De Leonardis.

La moderatrice dell’incontro, dott.ssa Maria Francesca Di Martino, nel discorso d’apertura ha decantato «il lavoro svolto da chi promuove e valorizza le bellezze del nostro paese accogliendo con professionalità, ma soprattutto con il calore che contraddistingue noi italiani, i tanti stranieri, moltissimi dei quali statunitensi, che ogni anno fanno del nostro paese una ambitissima e ricercatissima meta, attratti dai colori, profumi e paesaggi del nostro territorio, ed in particolare dalle nostre produzioni agroalimentari».

Ringraziando chi si impegna per rendere l’Italia un sistema Paese efficiente ed innovativo, l’on. Fucsia Nissoli Fitgerald, deputata eletta nella Circoscrizione Estero, ripartizione nord e centro America, ha sottolineato l’importanza dell’artigianato italiano e del Made in Italy affermando che: «Nel 2018 l’export dei prodotti italiani verso gli Stati Uniti ha registrato un aumento del 13% trovando il suo culmine verso fine anno con un incremento del 22,3%.

Tuttavia dobbiamo fare di più per aiutare i produttori italiani poiché spesso si insinua un concorrente sleale che mette sul mercato prodotti contraffatti oppure che evocano origine italiana.

Per contrastare questo fenomeno sono convinta che bisogna utilizzare tutti gli strumenti legali del posto per bloccarne la vendita, in accordo a quanto previsto negli specifici ordinamenti.

In tale ottica, durante la scorsa legislatura, avevo proposto, in una mozione, poi approvata dall’Aula di Montecitorio, di aprire un Ufficio anticontraffazione presso le nostre sedi diplomatiche per il contrasto ad una situazione che danneggia gravemente l’Italia sia sul piano economico che su quello dell’immagine».

La stessa è stata poi omaggiata da uno degli splendidi manufatti del “Progetto Ulivi” di Alessandro Frigerio e Gianni Birardi che verrà presentato prossimamente al Fancy Food di New York.

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami