Sconfitta per il Rugby Corato sul campo del Rende

In campo sia l'Under 16 che la squadra Seniores

Sconfitta per il Rugby Corato sul campo del Rende
Sconfitta per il Rugby Corato sul campo del Rende

Sul campo “Tonino Mazzuca” di Rende domenica scorsa si è disputato il doppio confronto tra Rugby Corato e Rugby Rende. In occasione della trasferta più lunga della stagione il Rugby Corato si è presentato in Calabria con due squadre, ciascuna a referto con più effettivi rispetto a quanto fatto dalla seniores nella passata stagione.

Prima dell’inizio delle gare, i coratini hanno potuto osservare la struttura sportiva messa a disposizione del rugby dal Comune di Rende, campo in erba naturale ben tenuta, con spogliatoi e spalti a misura per il rugby.

«A differenza della realtà coratina, dove al Rugby Corato il Campo in erba del Campo sportivo Comunale è precluso anche in domeniche in cui non è in programma nessun evento sportivo – scrive la società – altrove i rugbisti possono usufruire di strutture sportive pubbliche».

Nella prima partita la Under 16 è scesa in campo sotto lo sguardo del trio di allenatori Piccolomo-Di Ruvo-Strippoli. A dispetto di un avvio promette

Nonostante la terza sconfitta in altrettante gare, così come nella gara di esordio, la squadra se l’è giocata. La Under 16 in terra calabrese ha dato l’impressione di progredire partita dopo partita. Dopo un primo tempo concluso in vantaggio di due mete a zero, nella seconda frazione ha subito il ritorno degli ospiti.

Pur proseguendo sulla proposta tecnica e nella volontà di far giocare tutti i ragazzi inseriti a referto, le indicazioni del campo hanno segnalato ai tecnici di dover lavorare sulla salita difensiva nel rispetto della regola del fuorigioco. Questa domenica l’impegno di tutti gli effettivi non è bastato per conquistare la prima vittoria stagionale, le attenzioni si spostano sulle due settimane di allenamenti in cui gli under 16 sono chiamati a lavorare in vista della prossima gara il 25 novembre in casa contro il Rende.

A seguire sono scese in campo le formazioni seniores per la gara valida per la terza giornata del campionato di Serie C Girone 2 “Puglia–Basilicata–Calabria”.

I primi minuti vedevano l’iniziativa dei padroni di casa che la mettevano sul ritmo, il Corato rispondeva con una difesa disciplinata sia in placcaggio sia nei punti di incontro, non indietreggiando e recuperando l’ovale. Dopo una serie di touch nella metà campo avversaria, prima veniva sbagliato un calcio di punizione centrale e successivamente il Corato passava in vantaggio con la meta di Vincenzo Lupo marcata nel gioco rotto. La macata trasformazione lasciava le squadre sul 3-5.

Per il Corato iniziava un’altra partita, il silenzio durante il gioco e la concentrazione, lasciavano spazio ad un immotivato nervosismo nel reparto della mischia. Le conseguenze non hanno tardato ad arrivare, prima con infrazioni sui punti di incontro e la meta del Rende, successivamente con la mischia ordinata che smetteva di mettere pressione a quella ospite permettendo agli avversari di disporre di lanci del gioco più sicuri. Se nei primi 15 minuti il Corato è sembrato simile a quello della gara precedente, vinta in casa, nel resto della gara si è tornati ai difetti emersi nella sconfitta della gara di esordio.

Il secondo tempo proseguiva nello stesso spartito del primo: gli ospiti marcavano sempre alla bandierina per il 17-5, il Corato conquistava due calci di punizione realizzandone solo uno. Nel forcing finale giunto a risultato compromesso, prima per mancanza del sostegno si vanificava un pick‘n’go a un metro dalla linea di meta, poi si sprecava una mischia con introduzione coratina a cinque metri dalla linea di meta.

Per l’allenatore Roberto Strippoli il risultato del campo indica di dover lavorare sulla testa dei giocatori di una squadra giovane, oltre che sulla concentrazione dei propri calciatori dalla piazzola. Il punteggio finale di una partita combattuta è stato influenzato anche da quanto maturato dalla piazzola: il 3 su 3 dalla piazzola ad opera del capitano del Rende, in particolare dalle due trasformazioni realizzate da notevole angolatura, si è scontrato con l’1 su 4 coratino che ha lasciato sul campo 8 punti pesanti.

Prossimo impegno della Seniores in casa domenica 18 novembre con la formazione dei Draghi BAT Rugby.

 

Lascia un commento

Lasciaci il tuo parere!

avatar
  Subscribe  
Notificami