Salute e prevenzione, al via il Progetto Media – Video

La cultura del dono. È questo lo slogan dell'VIII edizione del progetto presentato questa mattina nell'istituto comprensivo "Don F. Tattoli - A. De Gasperi" di Corato

La cultura del dono. È questo lo slogan dell’VIII edizione del Progetto Media, presentato questa mattina nell’istituto comprensivo “Don F. Tattoli – A. De Gasperi”, alla presenza, fra gli altri, del dirigente scolastico Francesco Catalano, di Marina Mastromauro, Amministratore Delegato del Pastificio Granoro, di Roberto Mazzilli, presidente dell’associazione Salute e Sicurezza, e del dott. Claudio Paolillo, dirigente medico dell’U.O. di Pediatria dell’ospedale Umberto I di Corato.

Il progetto, promosso dalla onlus Salute e Sicurezza, che vede nell’azienda coratina Granoro e nella famiglia Mastromauro un partner e sostenitore d’eccellenza, è rivolto agli studenti delle scuole di prima media del Comune di Corato, e avrà anche quest’anno l’obiettivo di porre l’attenzione sia sui comportamenti a rischio sia sulla salute, bene indispensabile per ogni forma di sviluppo dell’adolescente.

Proprio la collaborazione della famiglia Mastromauro, a salvaguardia del benessere della collettività, ha permesso all’Ospedale Umberto I di Corato di dotarsi in sette anni di strumentazioni mediche che hanno consentito di elevare qualitativamente l’attività diagnostica, rilevare anomalie dell’apparato cardio-circolatorio e salvare vite umane.

Ed è proprio questa mattina – in una presentazione che ha avuto tutta l’aria di essere una vera e propria cerimonia ufficiale, con tanto di inno di Mameli suonato per accogliere i presenti dagli alunni dell’indirizzo musicale – che Granoro ha donato due elettrocardiografi all’Associazione Salute e Sicurezza, per consentire ai ragazzi di sottoporsi a screening gratuiti sin dall’adolescenza.

Il Progetto Media, un vero e proprio protocollo collaudato grazie alla presenza di personale qualificato della Onlus, in sinergia con l’U.O. di Cardiologia dell’Ospedale Umberto I di Corato diretta dal Dott. Claudio Paolillo,  dall’U.O. di Pediatria, e con la preziosa collaborazione dell’ortottico Dott. Simone Loiodice, si propone di essere anche quest’anno un’esperienza didattica di elevato spessore in grado di coinvolgere la sensibilità dei docenti, la partecipazione degli alunni e l’interesse dei genitori.

Il progetto, così come nelle passate edizioni, si articolerà in 4 fasi. Dopo una prima parte illustrativa il percorso proseguirà con l’opportunità, offerta dai medici del reparto di Cardiologia e di Pediatria dell’Unità Ospedaliera coratina, di sottoporre i ragazzi a screening e visite cardiologiche e dietetiche gratuite (saranno effettuati elettrocardiogrammi e misurazioni poderali completamente gratuite) e screening ortottici presso i plessi scolastici. 

Penultima fase sarà quella allo studio dei dati raccolti, mentre l’ultima fase prevederà dei percorsi di formazione nei quali l’equipe medica incontrerà gli studenti nelle rispettive scuole per illustrare loro, alla stregua di una lezione frontale e con l’impiego di ausili didattici multimediali, le abitudini più virtuose per la salute e gli stili di vita scorretti e nocivi.

Salute e prevenzione, al via il progetto Media
Marina Mastromauro, AD Pastificio Granoro

«Il lavoro dei medici è encomiabile riguardo alla sensibilizzazione sul tema della prevenzione, purtroppo però essa deve fare i conti con i lunghi tempi di attesa del pubblico – ha sottolineato Marina Mastromauro, amministratore delegato del Pastificio Granoro – Bisogna lottare affinché il pubblico non diventi privato e funzioni meglio per evitare che il cattivo funzionamento diventi l’alibi per aprire la strada alla sanità privata».

 

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami