Rugby Corato, Gianluigi Mazzilli giganteggia tra i pack di mischia

Quarta vittoria stagionale per la squadra coratina che ha dato l’impressione di essere in movimento, variando le scelte offensive

Rugby Corato, Gianluigi Mazzilli giganteggia tra i pack di mischia
Rugby Corato, Gianluigi Mazzilli giganteggia tra i pack di mischia

Domenica scorsa la Corgom Seniores Rugby Corato ha fatto visita al Panthers Rugby Team di Modugno per la gara valida per la ottava giornata del Campionato di Serie C2 girone “Puglia-Basilicata-Calabria”.

Il Corato è giunto al Green Village di Modugno a ranghi completi: dai 22 a referto, con panchina piena, al trio di allenatori Strippoli-DiRuvo-Piccolomo, passando per i Dirigenti Caldarola e Bove.

Per coach Roberto Strippoli c’è stata abbondanza come in nessuna delle partite precedenti: potendo alternare nel corso della gara due terzetti di prime linee e, due coppie di seconde linee, compresi il rientrante Paolo Marchese e il nuovo tesserato Giovanni Dalla Casa.

Nel pre-partita il capitano Cataldo Piccolomo e l’allenatore hanno spronato più volte la squadra a partire concentrata e motivata, la squadra ha risposto adeguatamente: recuperando palla dalla prima mischia e mettendo il numero 8 Francesco Campanale in avanzamento, per la prima meta di giornata, per lo 0-5 parziale.

La seconda meta è giunta dopo alcuni minuti dalla prima, servito dal mediano Gianluigi Mazzilli, Claudio Bucci ha rotto quattro placcaggi per poi marcare in prima fase.

Dopo una punizione non trasformata dai padroni di casa, è ripreso il canovaccio della gara: dopo una punizione conquistata dalla mischia, la trasmissione da Piccolomo a Vincenzo Lupo ha colto di sorpresa la linea difensiva avversaria per la terza marcatura. Piccolomo ha convertito per lo 0-17.

A metà primo tempo il Corato ha marcato la quarta meta, quella del bonus offensivo, con l’azione più bella di queste prime 8 giornate di campionato: Claudio Strippoli ha recuperato palla in controruck, Mazzilli ha rapidamente trasformato la azione da difensiva in offensiva servendo Campanale, dando continuità all’avanzamento la palla è passata tra le mani di Ambregna, Stringari e Vincenzo Lupo che, ha marcato la sua seconda meta dopo l’off-load di Stringari.

Col bonus acquisito, il Corato ha seguitato a macinare gioco calciando tre penalità in touch. Dopo le prime due rimesse laterali non andate a buon fine nei pressi della linea di meta ospite, al terzo tentativo, il maul ha permesso al pilone Vito Conca di realizzare la quinta meta (la sua prima stagionale) per lo 0-31.

Nei minuti finali del primo tempo il Corato introduceva in una mischia ordinata a pochi metri dalla linea di meta, con Claudio Bucci passato da pilone sinistro a pilone destro. Bucci ha messo in atto il secondo pezzo di bravura di giornata, prevalendo sul pilone sinistro avversario e mettendo il suo pack in avanzamento, Campanale non si è fatto pregare e ha marcato la sua seconda meta per lo 0-34 con cui si è andati all’intervallo.

La pausa ha dato al capitano Piccolomo la possibilità di incitare la squadra ad approcciare la seconda frazione come se il punteggio fosse ancora in parità e, all’allenatore Strippoli la possibilità di inserire Lamura, Mascoli, Dalla Casa e Caldarola adottando l’assetto pesante del pack.

Nei primi quindici minuti della ripresa ciascuna squadra ha messo in campo ancor più impegno: i padroni di casa decisi a smuovere il tabellino e il Corato alla ricerca della continuità nell’avanzamento.

Al 45’ il Corato è rimasto in 14 per una ammonizione, seppur in sette contro otto, il pack biancoverde rinforzato dai quattro nuovi innesti subentranti, ha vinto una mischia ordinata con introduzione ospite, dando alla mediana Mazzilli-Marchese la possibilità di imbeccare l’ala Stringari che ha marcato la settima meta, la prima in carriera.

Sul punteggio di 0-39 coach Strippoli ha mandato in campo Francesco Arsale e Michele Lupo dando a tutti gli effettivi portati a referto minuti in campo.

Nella seconda parte della ripresa si è assistito al botta e risposta: alla punizione realizzata dai padroni di casa con Di Santo, il Corato ha risposto con la meta di Claudio Strippoli trasformata da Piccolomo. La meta degli ospiti nel finale ha fissato il punteggio sull’8-46 con cui si è chiusa la gara.

Con questa vittoria il Rugby Corato ha portato in equilibrio il saldo vittorie-sconfitte, la quarta vittoria stagionale permette di mettere nel mirino le cinque conquistate in tutto lo scorso campionato. Oltre i dati statistici, la squadra ha dato l’impressione di essere in movimento, variando le scelte offensive.

Dagli allenamenti delle prossime settimane passa la preparazione ai prossimi due turni di campionato, entrambi in casa rispettivamente con Rende e Taranto.

Formazione Rugby Corato: 1. Vito Conca (16. Claudio Bucci), 2. Angelo Ambregna (17. Michele Lamura), 3. Michele Strippoli (18. Enzo Mascoli), 4. Paolo Marchese (22. Fabrizio Caldarola), 5. Aldo Pisicchio (vicecapitano) (20. Francesco Arsale), 6. Kambire Kpekpejean, 7. Claudio Strippoli, 8. Francesco Campanale (19. Giovanni Dalla Casa), 9. Gianluigi Mazzilli, 10. Edoardo Marchese, 11. Marco Gadaleta (21. Michele Lupo), 12. Simone Perrone, 13. Vincenzo Lupo, 14. Gabriele Stringari, 15. Cataldo Piccolomo (capitano). Allenatore: Roberto Strippoli

Mete Corato: Francesco Campanale x2, Vincenzo Lupo x2, Stringari, Vito Conca, Claudio Strippoli, Claudio Bucci

Cartellini Corato: Campanale. Piazzola: Piccolomo 3/8

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami