Un rigore condanna il Corato Calcio al ko

Prossimo appuntamento per i neroverdi, la sfida al Comunale contro l'Unione Calcio Bisceglie, domenica 19 alle ore 14.30

Corato Calcio
Usd Corato Calcio

Lo scenario per una domenica da incubo era visibile ancora prima del match: campo in terra di Galatone con una intera fascia laterale allagata (compresa la zona panchine ridotta ad una melma), acqua calda assente negli spogliatoi ospiti e Galatina pronta alla battaglia senza esclusione di colpi. Se poi a questo si aggiungono gli errori sotto porta dei neroverdi e le sviste arbitrali che ormai accompagnano il Corato da inizio stagione (vedi episodi con Avetrana, Casarano, Barletta e Molfetta), ecco che l’epilogo non poteva essere diverso da quello che è stato.

Pro Italia senza lo squalificato Pavon, neroverdi senza Sguera e Iacobone infortunati. Spettacolo da ricercare altrove e occasioni che latitavano, ma al 25° lampo di Colella su sponda di Di Rito e conclusione dal limite alta non di molto. Al 32° spunto personale di Cotello che arrivava al tiro, respinta di Esposito e Piarulli in ritardo nel tentativo di tap-in. Padroni di casa in vantaggio due minuti più tardi, al primo tentativo: punizione svirgolata da M. De Giorgi che arrivava però sul destro di Rizzo, abile a girarla in rete dal limite dell’area.

Inizio di ripresa di marca neroverde con Piarulli che al 46° impegnava il portiere salentino in angolo e con Colangione che al 49° si vedeva annullare uno splendido gol in sforbiciata per una dubbia posizione di fuorigioco. Era il preludio al gol che arrivava un minuto più tardi con Di Rito, bravo ad incornare perfettamente un traversone da destra. Dominio

Corato che però non trovava il vantaggio prima per la voglia di segnare di Piarulli che non vedeva la punta argentina meglio posizionata di lui e sprecava un ottimo contropiede, e poi con un incredibile flipper in area con rimpalli e deviazioni fortunose a pochi passi dalla linea di porta. Nel momento del massimo sforzo neroverde ecco l’invenzione di Tagliente di Brindisi (davvero inadatto per la categoria) che al 71° giudicava punibile con un calcio di rigore un lievissimo contatto in area tra Altares e Melissano: trasformazione affidata a Gonzalez Barranco che spiazzava Leuci. Le proteste del Corato portavano all’espulsione di mister Castelletti, con la terna arbitrale ormai nella più totale confusione.
Corato che resta fermo al nono posto a 12 punti in classifica, nella graduatoria guidata dalla coppia Bitonto (3-0 alla Vigor Trani) e Gallipoli (2-1 all’Atletico Vieste) a quota 22 punti.

Prossimo appuntamento per i neroverdi, la sfida al Comunale contro l’Unione Calcio Bisceglie, domenica 19 alle ore 14.30.

I sorrisi del weekend li regala il settore giovanile con la Juniores di mister Strippoli che si è imposta 2-0 sulla Soccer Modugno (reti di Cipri e Ferrante) e con gli Allievi di mister Pagano che hanno superato 4-0 la Don Bosco (doppiette di Maldera e Lovino).

PRO ITALIA GALATINA – CORATO 2-1
Marcatori: Rizzo (P) al 34°, Di Rito (C) al 50°, Gonzalez Barranco (P) su rig. al 71°

PRO ITALIA GALATINA: Esposito, M. De Giorgi (Inguscio), Margagliotti, G. Greco, Versace, Deffo, Rizzo (Gonzalez Barranco), Cisternino, Melissano (D. De Giorgi), Gogovsky, Albano (Tortosa). Allenatore: Salvadore

CORATO: Leuci, Belluoccio, Colucci (Drago), Zingrillo (Perna), Colangione, Altares, Piarulli (D’Addato), Cormio, Di Rito, Colella, Cotello. Allenatore: Castelletti

ARBITRO: Tagliente di Brindisi

Ammoniti Esposito, M. De Giorgi, Margagliotti, Rizzo, Gogovsky (P), Altares (C)

Lascia un commento

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar
wpDiscuz