Rigenerazione Urbana: un incontro al Comune per accogliere idee

Incontro pubblico per la partecipazione al bando regionale per la selezione delle aree urbane e delle Autorità urbane.

Incontro pubblico su Rigenerazione Urbana a Corato.
Incontro pubblico su Rigenerazione Urbana a Corato.

L‘amministrazione comunale incontra la città per presentare e discutere del Progetto di Rigenerazione Urbana: obiettivo è raccogliere il contributo, le idee ed i suggerimenti utili a perfezionare le iniziative in riparazione, mediante un percorso di trasparente partecipazione, considerato che i processi di rigenerazione urbana e di miglioramento energetico sono prioritari per tutta la comunità: giovedì 14 settembre alle 18.00 nella Sala Consiliare di Palazzo di Città si svolgerà il II Incontro pubblico sulla Rigenerazione Urbana – partecipazione al bando regionale per la selezione delle aree urbane e delle Autorità urbane in attuazione dell’Asse prioritario XII “Sviluppo Urbano Sostenibile SUS del Po Fesr Pse 2014/2020 ed aggiornamento del DPRU Documento Programmatico di Rigenerazione”, al quale interverranno l’assessore regionale all’urbanistica Alfonso Pisicchio, il sindaco Massimo Mazzilli e l’assessore all’urbanistica del Comune di Corato, sen. Luigi Perrone.

«Quella di giovedì è una importante occasione di partecipazione e di confronto tra amministrazione comunale e cittadini, portatori di interessi pubblici e residenti – sottolinea in Sindaco Massimo Mazzilli – perché presenteremo il contesto della rigenerazione urbana nella nostra Città ed ascolteremo la Comunità per comprendere se le nostre idee di sviluppo incontrano le aspettative e le esigenze dei cittadini. L’incontro sarà soprattutto occasione per raccogliere le istanze della gente, per condividere le future strategie di intervento con i cittadini, i rappresentanti delle forze economiche, professionali, imprenditoriali e sindacali, che invitiamo a partecipare per apportare nuove idee a questo mosaico progettuale».

L’invito è dunque «alla partecipazione a questo incontro con spirito di collaborazione e condivisione, svolgendo un ruolo attivo e di responsabilità sia in fase di definizione delle scelte progettuali che, in futuro, in fase di gestione e presa in carico delle attrezzature e servizi». Corato, già dotata di Documento Programmatico di Rigenerazione Urbana (DPRU), ha individuato il Centro Storico e le periferie come ambito di rigenerazione, aree che hanno valenza di carattere storico e testimoniale, ma anche fragilità di carattere fisico e sociale: questo spiega l’importanza di coinvolgere gli abitanti nei processi decisionali che porteranno alla definizione della detta Strategia da presentare alla Regione.

In questa direzione vanno di fatti i programmi in fase di cantierizzazione del PRUACS per il rione Belvedere, del PIRP e del programma Periferie Aperte, finanziati dallo Stato anche tramite la Città Metropolitana, per la zona periferica della C167. «La partecipazione non è solo una modalità di acquisizione del consenso, ma anche e soprattutto una forma di legittimazione delle scelte di interesse pubblico. La formulazione dei Programmi Integrati di Rigenerazione Urbana – conclude il Sindaco – costituisce un laboratorio di sperimentazione per il recupero urbano non solo da un punto di vista dei contenuti degli interventi previsti e della loro reciproca integrazione, ma anche dal punto di vista dell’architettura del processo decisionale per la realizzazione di un documento programmatico condiviso e per la formulazione della proposta».

Lascia un commento

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar
wpDiscuz