Riace “racconta” a Corato il suo esempio di accoglienza fra utopia e realtà

0
12

Riace, un piccolo paese della Calabria, rischiava di diventare un paese fantasma. L’immigrazione è stata un’opportunità che ha cambiato radicalmente il triste destino di questo comune. Oggi a Riace si riaprono le scuole, i negozi, gli uffici, creando nuovi posti di lavoro ed economia.

Giovedì 27 aprile, alle ore 19,30, presso il Cinema Elia e il 28 aprile, alle ore 11.00, presso l’ITET “Tannoia” di Corato i rappresentanti di questa realtà dialogheranno con i presenti raccontando la propria esperienza in un incontro dal titolo “Riace, un modello di accoglienza fra utopia e realtà”.

All’appuntamento, moderato da Enzo Del vecchio (Agorà 2.0), interverrà infatti il sindaco di Riace Domenico Lucano, assieme a Antonio Rinaldis, scrittore e docente di filosofia, Roberta Ferruti, blogger e giornalista indipendente, Bahram Acar, curdo residente a Riace, Angela Paganelli Punto Pace Pax Christi di Corato.

“In Puglia siamo pronti per parlare di pace e utopia e condividere sogni di rinascita. D’altronde noi pugliesi abbiamo già abbracciato molti sogni e cavalcato molti miracoli in tanti secoli di storia e di cultura. – ha commentato sul social network facebook la curatrice dell’evento Daniela Maggiulli – Grazie al Comune di Corato per il patrocinio morale, a tutte le associazioni cittadine che hanno accolto e appoggiato con entusiasmo questo progetto, e a Granoro per l’importante sostegno e l’amicizia”.

Lascia un commento

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar
wpDiscuz