Una rete WiFi gratuita nella biblioteca comunale

Sarà disponibile nei pressi delle quattro postazioni fisse di pc ma anche all’interno delle altre sale nei due piani della struttura, consentendo agli altri utenti dotati di dispositivi di connettersi per fare ricerche in modo rapido e contestuale

Chi semina libri semina lettori
Biblioteca Comunale di Corato

Nella biblioteca comunale di Corato è oggi disponibile una rete Wi-FI, con accesso libero e gratuito per gli utenti.

La multimedialità e l’interconnessione delle materie sono divenuti fattori normali nel mondo della cultura ed oggi è di estrema importanza mettere a disposizione degli utenti di una Biblioteca un servizio HotSpot, anche tenendo fede a un impegno programmatico, ma anche assunto con i giovani firmatari di una petizione che chiedeva questo servizio.

Il Wi-Fi collega sia le quattro postazioni fisse di PC disponibili per le consultazioni in Internet, sia l’interno delle altre sale nei due piani della Biblioteca e consentirà a tutti gli altri utenti presenti, dotati di dispositivi (tablet, smartphone e PC portatili), di connettersi per fare ricerche ed estendere i contenuti dell’argomento studiato in modo rapido e contestuale, e renderà completa e formativa l’esperienza dell’utente.

«Tablet, PC, computer portatili e smartphone – commenta il sindaco Massimo Mazzilli – sono diventati di utilizzo comune anche negli spazi dedicati all’educazione, e fra questi la Biblioteca Comunale ha un ruolo importante. È infatti un presidio culturale fondamentale, e oggi riconosce l’importanza di Internet per soddisfare le esigenze di studio e di ricerca degli utenti, in quanto rappresenta una fonte di approfondimento e conoscenza che si affianca a quelle tradizionalmente offerte dalla biblioteca.

Per questo abbiamo deciso di poter offrire l’accesso libero a tale mezzo di comunicazione come ulteriore strumento di informazione, mettendo a disposizione non solo le postazioni fisse di accesso alla navigazione, ma anche la possibilità di connettersi WI-FI con i propri dispositivi, ciò quale anteprima di quella che sarà la rinnovata ed innovativa Biblioteca Comunale finanziata dal POR PUGLIA 2014/2020 grazie al nostro progetto #OPENLIBRARY.

È chiaro che in questo caso Internet è una risorsa che deve essere utilizzata in coerenza con le funzioni e gli obiettivi fondamentali della Biblioteca stessa, come fonte di informazione per finalità di ricerca, studio, documentazione ed impiego del tempo libero, nonché per quegli scopi ricreativi e di crescita personale che non siano in contrasto con gli obiettivi propri del servizio bibliotecario pubblico.

Naturalmente il servizio, il cui primo accesso sarà consentito attraverso una registrazione dell’utente, sarà regolato dal personale addetto in modo da creare anche black-list tramite le quali impedire l’accesso ad alcune categorie di siti web».

 

Lascia un commento

Lasciaci il tuo parere!

avatar
  Subscribe  
Notificami