Presentato il primo romanzo della scrittrice Apollonia Saragaglia

Tra la narrazione verista, quasi fotografica, ed emotività di un animo romantico, tra la poeticità di una scrittrice emergente e la sapienza di una poetessa ormai affermata nel panorama artistico nazionale e internazionale. Questo è il “Nuovo giorno” il primo romanzo scritto e presentato domenica 2 aprile presso la biblioteca comunale dalla scrittrice Apollonia Saragaglia.

Presenti all’evento il critico artistico – letterario, nonché presidente della casa editrice D’Orazio Editore, la dott.ssa Pasqualina Genovese D’Orazio, il sig. Fedele Tarantini, presidente del SerCorato, con cui l’evento è stato organizzato.

A moderare e intervenire criticamente la dott.ssa Luciana Cusanno, che ha volutamente presentato Apollonia proprio “come uno scrigno contenente tante gemme preziose, ma che solo ora ha voluto schiudersi per mostrare il suo animo prezioso.

Nonostante anni al servizio della scrittura creativa e tanti riconoscimenti ottenuti da accademie nazionali e internazionali, solo ora l’autrice ha voluto aprirsi al mondo, mostrando la sua emotività e la sua profonda originalità”.

Per chi non la conoscesse, basterebbe leggere il suo racconto per capire la sua personalità, mentre chi ha avuto la possibilità di seguire la sua carriera, troverebbe tanto di autobiografico nella sua opera.

Lo stesso Gerardo Strippoli, presidente della Proloco, non ha mancato nel voler sottolineare la bravura di Apollonia e l’estro creativo, dopo essere stati entrambi premiati in categorie diverse presso l’Accademia Internazionale Francesco Petrarca di Capranica (Viterbo) lo scorso 3 dicembre per il concorso “La Tempesta” di William Shakespeare, durante il quale il romanzo in questione si è aggiudicato il primo posto del premio Editoriale.

Una famiglia protagonista dell’opera, in cui ciascun componente è protagonista, riflesso della poliedricità e della complessità emotiva della scrittrice, che racconta le vicissitudini e le vicende familiari con nervosismo e allo stesso momento eleganza, soprattutto nella scelta di uno stile e di un linguaggio molto concreto, ma che non manca di mostrare l’aulicità per alcuni tratti e la cultura di Apollonia.

Profondi valori raccontati con originalità, a testimonianza del suo essere parte di una famiglia tradizionalmente intesa; una profonda religiosità che accompagna i protagonisti dell’opera al superamento di infinite prove, perché guidati da una speranza per un nuovo giorno, appunto.

Un animo romantico e allo stesso momento veritiero, che ricorda tanti autori del nostro passato letterario e che, come la stessa dott.ssa D’Orazio ha precisato, “ richiama alla memoria suggestioni lontane nel tempo ma molto vicine e palpitanti nel racconto”.

Non è mancato l’augurio e l’intervento del primo cittadino Massimo Mazzilli e di alcune istituzioni come il senatore Luigi Perrone e il presidente del consiglio Ignazio Salerno, che hanno omaggiato Apollonia con un buon auspicio per il suo futuro da scrittrice.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments