Piste ciclabili: a poche ore dal Consiglio Comunale il Pd torna all’attacco

Mancano poche ore all’inizio della seduta di Consiglio Comunale che vedrà, tra gli altri punti, la trattazione della richiesta da parte dei partiti di opposizione di eliminare le piste ciclabili.

Una mozione fortemente avversata da alcuni consiglieri di maggioranza (si ricorda a questo proposito la provocazione del consigliere comunale PdL Giuseppe D’Introno) che imputano ai sottoscrittori di tale mozione una scarsa sensibilità verso i temi ambientali.

Il Partito Democratico di Corato torna all’attacco sulla questione e lo fa attraverso le pagine del suo sito internet ufficiale.

Quel che si contesta è l’installazione (ad orologeria?!) di alcune rastrelliere per il parcheggio delle biciclettea ridosso dell’ingresso di Palazzo di Città.

«Per spalleggiare l’iniziativa del Consigliere D’Introno oggi sono state installate le rastrelliere per il parcheggio delle biciclette. Oggi in Consiglio Comunale proporremo l’abolizione delle attuali piste ciclabili e la creazione di Piste Ciclabili degne di tal nome. Un’infrastruttura che deve servire realmente a creare una mobilità diversa e sostenibile, a decongestionare il traffico, migliorando la qualità della vita dei coratini» è quanto riportato sul sito del Partito Democratico.

La contestazione è pesante e si fonda su una critica alla tempistica di installazione delle rastrelliere: «Un’iniziativa, questa delle rastrelliere, patetica se si pensa che l’unico motivo per cui sono state installate (malgrado fossero state più volte richieste dalle opposizioni, per migliorare i servizi “a latere” dell’opera principale) è quello di fornire a qualche taciturno consigliere un palchetto su cui dimostrare la fedeltà al signor Sindaco».

Sarà il consiglio comunale di questo pomeriggio, tuttavia, a decidere quale sarà il destino delle piste ciclabili.

E’ prevista una corposa partecipazione di pubblico: lungo le strade della nostra città, infatti, sono stati affissi dei piccoli manifesti (non firmati) nei quali si invita la cittadinanza ad essere presenti al Consiglio, per ascoltare direttamente il dibattito nella sede istituzionale.

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami