Video. Consiglio finito, Consiglio rinato? Le ipotesi di Longo e di Lenoci

Emanuele Lenoci e Niccolò Longo interpretano la crisi in atto: possibilità di soluzione alle viste?

La seduta semi-vuota del Consiglio l'8 agosto 2019
La seduta quasi deserta del Consiglio comunale dell'8 agosto

Quando tutto è finito a volte tutto ha inizio e un Consiglio comunale che mai ha potuto svolgere la sua azione propositiva, potrebbe rinascere. Non ha fatto in tempo a concludersi la seduta breve -nuda, è il termine appropriato, nuda dei consiglieri e del re, nudo pure lui- del Consiglio comunale di ieri, che la polemica politica divampa e mette altra legna sul fuoco oltre quella che da tempo non accenna a spegnersi. L’attizzatore è questa volta Niccolò Longo, consigliere comunale del Movimento Cinque Stelle, che immagina una soluzione della crisi alle porte. Da parte sua Emanuele Lenoci, consigliere comunale e leader di un gruppo di cinque liste presenti alle recenti Amministrative, rinnova al Sindaco la richiesta di dimettersi, nella intervista raccolta dal nostro Franco Tempesta, che proponiamo di seguito in video.

“La città ha bisogno di essere governata -sostiene Longo– ha bisogno di concretezza e fino ad ora questa Maggioranza di concreto ha solo prodotto danni e perdita di denaro per la città. Abbiamo assistito al quinto episodio di uno sceneggiato vergognoso e umiliante, la nostra città merita rispetto. Alla vecchia politica, nazionale e locale, stanno molto più cuore le poltrone che i cittadini. Sicuramente agli ambitissimi posti in listino per le regionali di maggio si sono recentemente aggiunti i posti in listino per le elezioni politiche nazionali. Magari questo bouquet più ampio potrà risolvere il braccio di ferro nella nostra amministrazione. Staremo a vedere. D’altra parte sono mesi che sostengo che per molti Corato è solo il terreno di gioco per misurarsi e accaparrarsi un posto nei listini delle prossime regionali e da oggi anche delle prossime politiche”.

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami