Paraciclismo a Ruvo: arriva il Trofeo Città del Talos

Domenica 13 maggio la prima gara nazionale di paraciclismo inserita nel calendario della Federazione Ciclistica Italiana abbinata a una corsa cicloturistica regionale.

"Le sfide (im)possibili", incontro con Luca Mazzone

RUVO DI PUGLIA – Paraciclismo a Ruvo? Certo che si può, in fondo è la casa del pluricampione olimpico e iridato Luca Mazzone. Così mentre il Giro d’Italia sarà impegnato nella lunga scalata del Gran Sasso, domenica 13 maggio la città murgiana sarà protagonista del 1° Trofeo Città del Talos.

É la prima gara para-ciclistica di sempre nell’area murgiana, inserita nel calendario della Federazione Ciclistica Italiana, impreziosita dal carattere nazionale dell’evento e dall’abbinamento con una cicloturistica regionale.

Già attiva la macchina organizzativa, con il coordinamento affidato all’Associazione sociale e culturale “Ruvo 2.0 – Ing. Salvatore Barile” con la collaborazione della Flowers Town di Terlizzi, della All Bike di Ruvo di Puglia e la Talos di Ruvo di Puglia. A rendere ancor più prestigioso il 1° Trofeo Città di Talos il patrocinio del Comitato Paralimpico Italiano, del CONI, della Regione Puglia e del Comune di Ruvo di Puglia.

Trofeo Città del Talos – sbarca il paraciclismo a Ruvo

UNICITA’ – La manifestazione prevede la gara di Paraciclismo Nazionale a cui parteciperanno i migliori protagonisti dell’handbike d’Italia e contemporaneamente la Cicloturistica Regionale con al via numerosi ciclisti amatori provenienti dall’intero territorio pugliese e della vicina Basilicata. La manifestazione dunque avrà un carattere unico nel suo genere: prima gara nazionale della fattispecie nel Sud d’Italia, vedrà normodotati e paraciclisti esibirsi all’interno della medesima vetrina cittadina.

L’APPUNTAMENTO – Il ritrovo dei partecipanti è fissato alle ore 7:30 in piazza Matteotti, dalla quale la gara prenderà il via alle 10:00. Il costo dell’iscrizione alla sola cicloturistica regionale, che toccherà alcuni punti paesaggistici della Murgia, è fissata in € 10,00.

LUCA MAZZONE (ieri il compleanno)– Emblema e punto di riferimento per tutti i ciclisti locali, motivatore degli atleti più giovani, che lo vedono come modello per la sua caparbietà e la forza di volontà, è anche autore leterario. Solo qualche giorno fa la presentazione del volume “La prigione dell’impossibile”, scritto a quattro mani con Nazareno Notarini.

Lascia un commento

Lasciaci il tuo parere!

avatar
  Subscribe  
Notificami