Paolo Loizzo si candida a sindaco di Corato

A sostenere la sua candidatura i partiti e movimenti APE (Associazione Progresso Etico), PIAZZA DEM, UNCANTIEREINCOMUNE, ITALIAINCOMUNE, e alcuni esponenti di sinistra, che organizzeranno il loro impegno in una nuova formazione politica

Amministrative, l'appello all'unità del centrosinistra senza risposta
Paolo Loizzo

In vista delle prossime amministrative sale a 5 il numero dei candidati sindaci della città di Corato. Dopo Emanuele Lenoci, Corrado De Benedittis e Niccolò Alessandro Longo, nei giorni scorsi, ha annunciato la sua candidatura anche Vito Bovino. Oggi invece i partiti e movimenti APE (Associazione Progresso Etico), PIAZZA DEM, UNCANTIEREINCOMUNE, ITALIAINCOMUNE, ufficializzano la candidatura di Paolo Loizzo.  La sua candidatura è sostenuta anche da esponenti di sinistra, che organizzeranno il loro impegno in una nuova formazione politica.

 

“La candidatura di Paolo Loizzo – si legge nella nota ufficiale – costituisce l’approdo di un percorso di costruzione di una coalizione unitaria che abbracciasse l’intero centrosinistra,  obiettivo ancora aperto e raggiungibile,  nonostante la defezione di chi ha preferito candidature autonome e di chi non ci ha creduto fino in fondo.

Dirigente medico responsabile del Pronto Soccorso di Corato, già impegnato nel sociale con la Onlus Salute e Sicurezza, con il  “Progetto Media” e la manifestazione “Cuorrere Insieme”, consigliere comunale di opposizione nell’ultima amministrazione, impegnato costantemente sul fronte della tutela del nostro ospedale, Paolo Loizzo raccoglie tutta l’eredità di un percorso etico e programmatico iniziato nel 2013, proseguito nel 2014 fino a tutto il 2018 in un intenso lavoro di proposte innovative e progressiste, e rilancia il progetto in un programma di governo condiviso, centrato sull’attualità dei problemi irrisolti e sulle opportunità di sviluppo mai sfruttate.

Il metodo che la coalizione adotta e propone alla città è quello del governo etico e trasparente, dinamico, partecipato, innovativo.

Al centro della nostra azione ci saranno la salute e l’ambiente, le politiche giovanili, la tutela dei diritti dei bambini, dei disabili, degli anziani, la promozione dello sport e di una visione integrata di città, in cui  urbanistica, sviluppo economico, sociale e culturale si salderanno in un coerente progetto di Comune evoluto e capace, protagonista del suo territorio ed artefice di  opportunità e di crescita.

Il cambiamento non si predica, si fa. Noi abbiamo attuato un radicale cambiamento, lo abbiamo difeso e riproposto nel ruolo di opposizione istituzionale e politica, e con forza lo rilanciamo in occasione del prossimo appuntamento elettorale, fiduciosi che i concittadini vorranno cogliere,  insieme a noi, l’occasione storica di ribaltare definitivamente  vecchi schemi e logoranti logiche clientelari, che hanno imprigionato la città in una paralisi culturale ed economica.

La coalizione ed il candidato sindaco offrono alla comunità cittadina un progetto chiaro e senza retorica, aperto alla condivisione con chiunque, singolarmente o tramite associazioni, movimenti, partiti, voglia offrire il proprio contributo, apportando le proprie idee ed il proprio impegno”.

 

 

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami