Paolo Loizzo porta in piazza il futuro della città

L’appuntamento con “A carte scoperte”, il primo evento all’aperto del candidato sindaco riformista – sostenuto dall’Associazione progresso etico (Ape), Italia in comune, Presenza democratica e Sinistra democratica – è per mercoledì 24 aprile in piazza Sedile, a partire dalle 19,30

“A carte scoperte”: Paolo Loizzo candidato sindaco
“A carte scoperte”: Paolo Loizzo candidato sindaco

Paolo Loizzo porta in piazza il futuro della città. L’appuntamento con “A carte scoperte”, il primo evento all’aperto del candidato sindaco riformista – sostenuto dall’Associazione progresso etico (Ape), Italia in comune, Presenza democratica e Sinistra democratica – è per mercoledì 24 aprile in piazza Sedile, a partire dalle 19,30.

«Portiamo in piazza una visione lucida per il futuro della città. Niente proclami, al bando gli accordicchi del retrobottega, nessun prestanome: noi giochiamo a carte scoperte. Con i cittadini», spiega il medico 55enne, responsabile del pronto soccorso dell’ospedale Umberto I.

Fra i primi temi da mettere in piazza c’è l’ambiente. «È un punto centrale su cui ci giochiamo le future generazioni. Ecco – aggiunge Loizzo – la nostra cifra è diversa. Perché spostare i problemi sulla testa di altri, con il progetto di Terna relativo allo spostamento dell’elettrodotto di via Massarenti-via Prenestina, o svendere il benessere della città per pochi spiccioli, è stato un grave errore».

In agenda i punti più importanti del programma di governo: il futuro dell’ospedale, l’economia, con la zona industriale da rilanciare, le buche stradali e la manutenzione della città.

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami