Onis: tra musica e fotografia

Tra musica, vino e fotografie, domani l'Associazione Francesco Ludovico Tedone si appresta a festeggiare la chiusura di un anno ricco di eventi e manifestazioni culturali

Sulla stessa lunghezza Donna
Sulla stessa lunghezza Donna

Il 29 dicembre negli spazi dell’Associazione Francesco Ludovico Tedone di Corato si respira musica jazz. A partire dalle ore 20, infatti, presso la sede di via Piero Vannucci 67 sarà realizzata “Onis”, la mostra fotografica di fine corso organizzata da Giuseppe Mattia. Ad accompagnare la mostra, a partire dalle ore 21 è prevista l’esibizione del “The African Jazz Ensemble“, un gruppo pugliese che, con le sue melodie a cavallo tra world music e african jazz, rievoca le periferie metropolitane del tempo in cui il jazz era una musica nera, suonata per danzare.

«Tema della serata sarà l’Unione, in tutte le sue sfaccettature», scrivono dall’associazione.
«Unione di anime, di corpi, di popoli, di sguardi, di voci che s’intrecciano e di mani che si sfiorano».

Sulle note suggestive dell’ensemble, sarà possibile gustare del vin brulé home-made, lasciandosi trasportare dal desiderio di condivisione e di narrazione del reale attraverso diverse forme artistiche. «The African Jazz Ensemble – fanno sapere dall’associazione – dal 2012 al 2015 costruisce uno spettacolo live attorno alla figura di Mandela, per parlare e cantare di libertà e integrazione tra i popoli e realizza l’album Shosholoza. Alle loro sonorità solari si accompagna “Onis”, la mostra fotografica che ha per tema proprio quello dell’Unione: unione di anime, di corpi, di sangue, di popoli».

Ma che significa “Shosholoza”, esattamente? Lo spiegano gli stessi musicisti: «Shosholoza è una parola in lingua Zulu, e significa ‘dare spazio al prossimo’. Tutto il progetto parte dall’Africa e dai suoi ritmi, ma l’Africa non è solo lì dove si trova geograficamente.
L’Africa è ovunque, è il sentire, è l’anima, è ciò che si è, è un modo di vivere, di respirare, di sentire
».

Ad esibirsi saranno Michele Giuliani al piano, Rossella Giovannelli alla voce, Pierpaolo Martino al contrabbasso e Giacomo Mongelli alla batteria.

Tra musica, un bicchiere di vino e fotografie, l’associazione si appresta, quindi, a festeggiare la chiusura di un anno ricco di eventi e manifestazioni culturali. L’ingresso è gratuito con tessera eventi o tessera soci.

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami