Olio extravergine, riconoscimenti per gli studenti del progetto UNAPOL

Domani nell’atrio di Palazzo Gioia si celebrerà l’evento conclusivo delle attività che hanno visto i ragazzi dell’alberghiero frequentare i corsi per ricevere il titolo di membro Panel

Dopo un anno di intensa e fattiva collaborazione tra l’Associazione Produttori Olivicoli aderente ad UNAPOL e l’istituto IPC “Oriani – Tandoi”, indirizzo alberghiero, domani 12 giugno nell’atrio di Palazzo Gioia in Corato si celebrerà l’evento conclusivo delle attività che hanno visto i ragazzi dell’alberghiero e i cittadini appassionati all’extravergine di oliva frequentare i corsi di primo e secondo livello per il conseguimento del riconoscimento del titolo di membro Panel. Il metodo panel è l’unico riconosciuto ufficialmente dal Comitato Olivicolo Internazionale per l’analisi sensoriale dell’olio di oliva.

Dopo i saluti della dirigente scolastica Angela Adduci e del presidente nazionale UNAPOL Tommaso Loiodice, sarà particolarmente interessante sentire l’intervento della Professoressa Maria Lisa Clodoveo Ricercatore confermato e Professore Aggregato del Settore Scientifico Disciplinare AGR/15 Scienze e Tecnologie Alimentari dell’Università di Bari affermata nel mondo dell’olio per il suo costante impegno a difesa dell’extravergine e della sua valorizzazione.  

Tra i tanti impegni, attualmente collabora con il comitato dell’IGP Puglia. Seguirà il Capo Panel Alfredo Marasciulo anch’egli conosciuto e riconosciuto nel comparto. Marasciulo ha sempre creduto che il problema principale che affligge il comparto sia la scarsa conoscenza dell’olio extra vergine di oliva da parte dei consumatori e, purtroppo non di rado anche dei produttori. Da sempre impegnato nel cercare di contribuire a creare quella cultura di prodotto che è il primo passo verso la risoluzione di ogni problema.

Concluderà gli interventi il consigliere regionale Ruggiero Mennea, componente della Commissione Sviluppo economico e da sempre attento alle problematiche del comparto.  Mennea è persona nota alla città di Corato anche per il suo costante impegno nella valorizzazione delle tipicità locali e attualmente impegnato sul fronte Xylella e riconoscimento danni da gelo. 

«Non è la prima volta – spiega Tommaso Loiodice, presidente nazionale Unapol e proviciale Apol – che realizziamo nella nostra città corsi Panel. L’obiettivo è di creare nella nostra città un vero e proprio corpo Panel riconosciuto dal Mipaaf. È impensabile che una città che dà il nome alla cultivar Coratina e che vede la propria economia agricola fondata sull’olivicoltura ne sia a tutt’oggi priva. Ma ciò che rende ancora più emozionante questo evento è la sinergia collaborativa creatasi tra il mondo della produzione e l’istituzione scolastica.  Mi preme – continua Loiodice – ringraziare Angela Adduci per aver caparbiamente voluto che i ragazzi potessero accrescere la propria formazione professionale conoscendo la bontà e la genuinità dell’extravergine, ma anche per aver permesso che agli studenti si affiancassero semplici cittadini affascinati dall’extravergine e desiderosi di accrescere la propria professionalità».   

 

Lascia un commento

Lasciaci il tuo parere!

avatar
  Subscribe  
Notificami