Olio extravergine, ecco chi sono i membri Panel – Foto

Assegnati ieri sera nel chiostro di Palazzo Gioia i diplomi ai cittadini e agli studenti che hanno frequentato i corsi di primo e secondo livello per il conseguimento del titolo

Olio extravergine, ecco chi sono i membri Panel

di Francesca Tambone

Si è tenuta ieri sera nel chiostro di Palazzo Gioia l’incontro che ha assegnato i diplomi ai cittadini e agli studenti appassionati all’extravergine di oliva che hanno frequentato i corsi di primo e secondo livello per il conseguimento del riconoscimento del titolo di membro Panel.

Ad aprire la serata, presentata da Carlo Sacco, il saluto del dirigente scolastico dell’istituto “Oriani-Tandoi”, Angela Adduci, e del Presidente Nazionale dell’UNAPOL Tommaso Loiodice.

Partecipi e protagonisti dell’incontro sono stati gli alunni dell’istituto professionale “Tandoi” dell’indirizzo alberghiero ed altri cittadini che hanno avuto l’occasione di partecipare all’evento.

Interessante e ricco di spunti di riflessione l’intervento della prof.ssa Maria Lisa Clodoveo, docente dell’Università degli Studi di Bari nel dipartimento Interdisciplinare di medicina, definita anche con il titolo di “donna dell’olio”, che si è addentrata nell’argomento attraverso la visione di diapositive che hanno affrontato tematiche come: “l’olio nei ristoranti”, e dunque come servirlo, come distinguere un buon olio e come apprezzarne il gusto; “qualità non vuol dire quantità”. Infatti, spesso non si fa caso al modo in cui viene servito l’olio: talvolta, la bottiglia contiene un prodotto diverso da quello riportato sull’etichetta o addirittura ci viene servita già aperta (chi berrebbe una bottiglia d’acqua, per esempio, già aperta da un altro commensale?).

A concludere il suo intervento una citazione del famoso scrittore e giornalista M. Pollan: “Il cibo a basso prezzo è un’illusione. Non esiste. Il vero costo del cibo alla fine viene pagato da qualche parte”. La docente, nell’affrontare la tematica del “food costing”, ha sottolineato ai presenti l’importanza alimentare ed economica di questo prodotto locale che sta progressivamente perdendo il suo valore.

A seguire, gli interventi di Alfredo Marasciulo, capo del Panel Comitato di assaggio riconosciuto dal MIPAFF, e di Ruggero Mennea, consigliere Regionale e componente della Commissione Agricoltura, hanno permesso di affrontare il grande tema della xylella, che sta mettendo a rischio la storia paesaggistica della nostra regione, e quello del gelo che, lo scorso anno, ha distrutto le piante.

Ad illustrare l’argomento della Carta degli oli, protagonista indiscussa della serata, è stato proprio Marasciulo che, con estrema passione, ne ha descritto i dettagli, gli oli che si possono trovare all’interno e il costo degli stessi in base al valore.

Il tema dell’olio, infatti, è strettamente connesso all’economia della nostra regione, visto che la Puglia è prima in classifica a livello nazionale per produzione. Le molteplici varietà di olio presenti nella nostra regione sono la testimonianza del lavoro che si cela dietro ogni varietà.

Rivolgendosi ai futuri cuochi, i tre esperti si sono soffermati sul valore dell’olio extravergine di oliva nelle mani di un ristoratore che deve scoprire la passione per il prodotto. “Condire significa arricchire” e ciò è molto importante nel mondo della ristorazione: infatti, oltre che ad arricchire il piatto servito, l’olio extravergine arricchisce il commensale che, come ha sottolineato l’esperta Clodoveo, “paga la conoscenza”.

Nel corso della serata si è dato spazio anche ai benefici che l’olio extravergine di oliva è in grado di offrire contro l’invecchiamento della pelle o per aumentare le difese immunitarie,  grazie alla presenza dei polifenoli che hanno un valore intrinseco nella dieta mediterranea e per la nostra salute.

A concludere l’incontro, il riferimento da parte del consigliere regionale Mennea alla legge per i frantoi pugliesi che tutela non solo la parte finale del processo produttivo dell’olio ma anche la diffusione del mestiere dei mastri oleari, istituendo un albo per imparare cosa si nasconde dietro una bottiglia di olio.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Lasciaci il tuo parere!

avatar
  Subscribe  
Notificami