Oggi il Liceo Artistico di Corato apre le porte alla notte bianca

Laboratori artistici, installazioni, azioni performative, conferenze, reading, esecuzioni musicali, sia nell'istituto che in città, con l'obiettivo di definire i diversi approcci alla vita sempre più privi di confini

Oggi il Liceo Artistico di Corato apre le porte alla notte bianca
Oggi il Liceo Artistico di Corato apre le porte alla notte bianca

Il Liceo Artistico Federico II Stupor Mundi di Corato, in attesa che l’evento possa acquisire carattere nazionale, nella giornata di oggi coglie l’occasione per aprirsi al territorio e comunicare i caratteri fondamentali del proprio ruolo culturale di scuola secondaria di secondo grado e la specificità della propria ricerca formativa.

Dopo aver ospitato il campione paralimpico, Luca Mazzone, il liceo coratino ospita la notte bianca, nell’ambito del sistema culturale-scolastico dei licei artistici che propongono strumenti di analisi e lettura della realtà contemporanea e propongono “oggetti e percorsi d’arte” per riflettere e interrogarsi, offrendo saperi che partono dalla conoscenza del passato e delle radici per interpretare il presente e proiettarsi nel futuro.

Si chiama Confinid’Arte l’iniziativa organizzata al Liceo Artistico di Corato che esprime l’urgenza contemporanea di partecipare al complesso dibattito culturale e sociale sulla definizione di confini e sulla necessità di superarli (confini sociali, culturali, economici, storici e geografici), poiché la società deve continuare a progettarsi, in un costante processo di democratizzazione, verso l’abbattimento di quei limiti che creano disuguaglianze tra gli esseri umani ledendone i diritti.

Confinid’Arte esprime l’insieme delle finalità che la cultura artistica si propone di perseguire: promuovere il cambiamento sociale attraverso la sensibilità alla Bellezza in senso etico ed estetico; offrire opportunità di sviluppo economico del territorio attraverso la produzione artistica, la conoscenza e la cura del proprio patrimonio artistico favorendo il restauro, il collezionismo privato e la promozione culturale con eventi e spazi dedicati.

Tutte le attività che si svolgeranno durante la “notte bianca” saranno improntate a svelare i significati fin qui espressi: laboratori artistici, installazioni, azioni performative, conferenze, reading, esecuzioni musicali nell’esplicito intento di definire, nella pratica e nella riflessione, i diversi approcci alla vita sempre più privi di confini, nell’ampio dinamismo dell’interdisciplinarietà e della multiculturalità, e sempre più ricchi di fini, nell’intento esplicito di esprimere la complessità della consapevolezza del proprio agire, fare  e pensare.

In sintesi tutti gli incontri, di cui saranno protagonisti l’intera popolazione scolastica e i visitatori, saranno improntati allo svelamento di come l’arte, e il metodo creativo che la sottende, sia uno degli strumenti più efficaci a percorrere i confini, delle discipline, dei saperi, delle culture, dei pensieri e a superarli nell’intento di saper riconoscere le differenze e a saperle armonizzare tutte insieme: è dalla straordinaria varietà di una tavolozza cromatica che si delineano sempre nuove forme: è la Vita, Bellezza.

INSTALLAZIONI

  • Cum finis a cura della prof.ssa Rosanna Quatela (cubo a destra dell’ingresso)
  • “Exitentry”a cura dei proff. Vincenzo Loglisci, Sergio Rubini (androne nei cubi)
  • “la Frontiera” readingdi Alessandro Leogrande a cura della prof.ssa Alessandra Loprieno

ORE 16:00-17:30 – LABORATORI ARTISTICI

  • PoesiAmo: laboratorio di scrittura creativa con la prof.ssa Monica Tommasicchio
  • IntervistiAmo: tecniche di “scrittura multimediale” nella sala si posa con la prof.ssa Marilina Nichilo
  • ImpreziosiAmo: dalla progettazione grafica alla realizzazione di monili con il prof. Michele Scarpa e gli studenti del corso per Adulti
  • CeramichiAmo: laboratorio di ceramica con la prof.ssa Nicla Minutilli e decorazione lavori Raku “Ceramica senza confini”con i Donatella Di Bisceglie e Sergio Rubini
  • Laboratorio di design legno: esperienza di incisione e pirografiaa cura del prof. Giuseppe Di Zanni
  • Sconfiniamo: tra parole e immagini – reading di graphic novel illustrati a cura della prof.ssa Mariacarla Quaranta
  • MusicreiAmo: laboratorio di scrittura creativa e musica a cura della prof.ssa Porzia Volpe

I laboratori sono aperti a tutti, dai grandi ai piccini. Fra le varie attività proposte è anche prevista la lettura di graphic novel illustrati.

ORE 17:45–18:45 – INCONTRI IN AUDITORIUM

  – Saluti del Dirigente scolastico

– Presentazione evento

– Presentazione progetto Verdelocco a cura dell’architetto Suriano

– Consegna attestati: Pon Sicilia – Concorso new design – borsa di studio

ORE 18:45-19:30PERFORMANCE IN AUDITORIUM

  • Emozioni d’arte: proposte artistiche da indossare a cura della prof.ssa Monica Tommasicchio.
  • Il volto e la maschera: Emozioniamoci a cura del dipartimento di inclusione
  • Vestire l’Arte: abiti e gioielli ispirati a Federico II a cura dei prof. Concetta Scardigno e Leonardo Fiore 

ORE 19:30-20:30 RAKU – Ceramica senza confini. Esecuzione finale con ultima Cottura in giardinoa cura dei proff. Donatella di Bisceglie e Sergio Rubini.

ORE 20:30 – Conclusione delle performance presso la scuola e trasferimento e prosieguo   della Notte bianca nel territorio cittadino.

ORE 21:00 LA SCUOLA NEL TERRITORIO

Presentazione presso la chiesa Incoronata dei progetti realizzati in collaborazione con l’associazione Rotary Corato:

“Piastrella con codice QR” realizzato dagli alunni del corso di design ceramica a cura della prof.ssa Donatella Di Bisceglie

“Esplorando Corato”, sito internet realizzato dagli alunni del corso audiovisivo – multimediale a cura dei prof. Pasquale Pisani e Patrizia Ricco

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami