Nuovi mezzi di soccorso per la Misericordia Corato – Foto

Si tratta di 12 unità mobili, tra rianimazione e soccorso, auto medicalizzate e mezzi di trasporto per disabili e dializzati, tutti attrezzati con le migliori tecnologie del momento 

Nuovi mezzi di soccorso per la Misericordia Corato

Il sole rischiarava con i suoi tiepidi raggi autunnali i 12 automezzi in dotazione alla Confraternita Misericordia d’Italia sezione di Corato, quando, questa mattina, il vicario zonale don Peppino Lobascio ha officiato il rito di benedizione alla presenza di numerosi confratelli e cittadini accorsi in piazza Cesare Battisti per plaudire l’iniziativa.

Grande la soddisfazione espressa da chi, dopo aver partecipato alla celebrazione eucaristica in Chiesa Matrice, ha assistito alla cerimonia di benedizione, ovvero gli oltre 40 confratelli (molto più numerosi gli iscritti) e alcuni rappresentanti del consiglio direttivo composto da: Luigi Berardi (presidente), Sabino Olivieri (vice presidente), Francesco Di Bisceglie (segretario) e dai consiglieri Cataldo Perrone, Rosanna Cannillo, Savino Cannillo e Luigi Curci.

«Si tratta di 12 unità mobili, tra rianimazione e soccorso, auto medicalizzate e mezzi di trasporto per disabili e dializzati, tutti attrezzati con le migliori tecnologie del momento – ha spiegato il presidente Berardi ai nostri taccuini – Hanno dimensioni diverse per poter accedere anche nelle strade più strette dei centri storici delle città in cui siamo chiamati a svolgere il servizio. Siamo riusciti ad ottenere questo importante risultato grazie all’attività dei soci, resa sempre nello spirito del volontariato, e alle quote da essi annualmente versate, a cui si sono aggiunte libere donazioni di aziende e di privati cittadini, e talvolta anche il ricavato di alcune manifestazioni di beneficenza. Ovviamente il costo maggiore è stato coperto con il contributo a noi riconosciuto da ASL BA e BAT nel momento in cui siamo chiamati a prestare servizio per il 118».

Sita in via Lama di Grazia/ Via Salvatore Di Giacomo, la confraternita Misericordia d’Italia sezione di Corato si è aggiunta nel 1994 alle oltre 700 iscritte alla Confederazione Nazionale e, da quella data, la sua azione si è rivolta a soccorrere chi si trova nel bisogno e nella sofferenza, con ogni forma di aiuto possibile, sia materiale che morale. La sua attività di volontariato spazia dal soccorso sanitario con ambulanze in convenzione con i servizi 118 – emergenza delle ASL, al trasporto socio sanitario.

L’ambulanza di recentissimo acquisto è stata dedicata alla piccola Dafne, nipotina di un confratello, venuta a mancare l’anno scorso per un male incurabile. Commozione negli occhi di tutti al lancio dei rossi palloncini cuoriformi.

Nel breve discorso che ha anticipato il rito, il vicario ha voluto estendere la benedizione a tutti i confratelli: «Il Signore ha proclamato benedetti dal padre Suo gli operatori di Misericordie – ha detto don Peppino – Oggi invochiamo la divina benedizione su coloro che si offrono volontari per l’aiuto fraterno e benediciamo questi mezzi di trasporto che servono per andare incontro a quelle che sono le necessità degli ammalati nell’essere trasportati da un luogo all’altro di sofferenza. In maniera particolare benediremo una nuova ambulanza, dedicata ad una bimba di sei anni, perché la memoria, soprattutto dei più piccoli, resti sempre presente nella nostra vita».

«Oggi possiamo mostrare un assortimento di automezzi ottimamente equipaggiato, mirato ad intervenire più rapidamente nei casi di emergenza sanitaria con personale competente e qualificato. – ha concluso Berardi – Un parco ambulanze che va ad arricchire il patrimonio per la città ma del quale speriamo di dover fare un uso limitato, o perlomeno di intervenire di frequente solo in situazioni non gravi».

 

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami