NMC, stop a Cerignola

Partita mai messa in discussione e ben condotta dai padroni di casa

NMC, stop a Cerignola
NMC, stop a Cerignola

Non riesce il colpo esterno alla NMC. Al PalaDiLeo è finita 93 – 66 una partita che, eccezion fatta per le prime fasi, è sempre stata condotta dal Cerignola Basket. I padroni di casa, certamente ispirati e particolarmente produttivi dal perimetro, hanno solo dovuto controllare una partita in cui la NMC non è riuscita a imporre il proprio gioco. Forse il passivo è stato troppo alto, ma oggettivamente, gli ofantini hanno meritato la vittoria.

Per la palla a due coach Cadeo sceglie il più usato degli starting five con Cipri come play, Aldo Gatta e capitan Di Bartolomeo come esterni e, sotto le plance, Jarrett e Mazzilli. I padroni di casa cercano immediatamente di allungare e ci riescono. Dopo i primi 3 minuti e già 8 – 2. La NMC prova a rientrare piazzando un contro break di 0 – 4 ma Cerignola sembra particolarmente ispirata dai 6,75. A nulla serve la pur grande intensità difensiva coratina. Cerignola sbaglia poco e niente e il primo quarto si chiude 25 – 12.

Decisamente migliore l’avvio della seconda frazione per la NMC che in tre azioni piazza un parziale di 0 – 8 firmato Egedi-Mazzilli. Ma gli ofantini dal perimetro sono una sentenza e riescono a riportarsi a distanza di sicurezza. Sul finale di quarto Corato prova ad aumentare l’aggressività in difesa e questo permette di ripartire e trovare conclusioni.  Cerignola non si lascia intimorire e grazie al duo lituano, ritrova continuità offensiva e rimette 11 punti sulla NMC. Si va all’intervallo lungo sul 47 – 35.

Al rientro dagli spogliatoi l’inerzia non cambia. Gvdegauscas, in giornata di grazia, continua a bombardare il canestro coratino. Mazzilli, migliore dei suoi, si oppone come può ma pare che i padroni di casa non vogliano concedere assolutamente nulla e al nono toccano il massimo vantaggio, +19, che diventa +17 grazie a Cipri poco dopo. 66 – 49 prima dell’ultimo periodo.

L’ultimo quarto si apre esattamente come si era concluso il precedente, con Cerignola in pieno controllo della partita che, dopo appena due minuti, ha nuovamente ritoccato il massimo vantaggio, + 23, 74 – 51. Il parquet, però, è il palcoscenico di un monologo dei padroni di casa che accumulano punti su punti e sembrano non essere mai sazi. Il massimo vantaggio arriva anche a 30 lunghezze con la NMC che pare incapace di trovare soluzioni anche solo per limitare i danni. Al PalaDiLeo finisce 93 – 66 quella che sicuramente è stata la peggior partita della stagione.

Parziali:

25 -12, 47 – 35, 66 – 49, 93 – 66

Gatta A. 10, Cipri 3, D’Imperio n.e, Gatta C. 3, D’Introno 2, Jarrett 4, Di Bartolomeo 6, Scaringella 2, Egedi 14, Mazzilli 21. All. Cadeo.

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami