NMC: prestazione maiuscola contro la corazzata Cerignola

-3 al PalaDileo. Si torna a Corato a testa alta

NMC: prestazione maiuscola contro la corazzata Cerignola
NMC: prestazione maiuscola contro la corazzata Cerignola

La grinta e il carattere della NMC non son bastati a fermare la corazzata Cerignola che, sul campo del PalaDileo, nell’ottava giornata del campionato di serie D, girone A, si è imposta 67 – 64 in una delle partite più belle che si siano viste in questa stagione.

I coratini, ancora con Di Bartolomeo fermo ai box, devono rinunciare anche a Cipri, colpito dall’influenza. Presenti, invece Aldo e Claudio Gatta, finalmente utilizzabili dopo i relativi stop.

Non è bastata la prestazione maiuscola del Corato, soprattutto in difesa. Cerignola, prima in classifica e mortifera dal perimetro, ben 33 i punti fuori dall’arco, ha dimostrato di essere una grande squadra. Per i biancoblu è sicuramente pesato il nuovo infortunio occorso ad Aldo Gatta dopo pochi secondi di gioco, una distorsione alla caviglia, che lo ha tenuto fuori dal resto della gara e, con ogni probabilità, anche per le prossime settimane. Tuttavia la NMC torna a Corato decisamente a testa alta: ha retto ad una squadra forte ed esperta, giocando come una veterana.

Lo starting five scelto da coch Cadeo vede Laquintana, Scaringella, D’Imperio, Mazzilli e Jarrett, mentre coach Santoro si affida a Gvezdauskas, Jonikas, Scafaro, Romano e Pirrone. L’inizio non disattende i pronostici della vigilia e si assiste ad un bel punto dove nessuno riesce a imporre il proprio ritmo. Al quinto minuto si è fermi sull’8 – 7. Bene il lituano Gvezdauskas che sembra viaggiare ad un’altra velocità. Ma Aldo Gatta, rientrato dall’infortunio, pareggia dai 6.75. Purtroppo, nella stessa azione, ricade sul piede di un avversario accusando un problema alla caviglia che lo costringerà a lasciare il campo. Anche l’altro Gatta, Claudio, fa il suo debutto in campionato e risponde con una tripla al primo tentativo. L’affondo arriva, però, dai padroni di casa. Jonikas dalla lunetta, causa bonus, fa 4 su 4 e al primo intervallo lungo il punteggio è di 18 – 14.

Appena tornati in campo l’inglese volante Jarrett mette a segno un personale parziale di 0 – 4 che riporta in equilibrio il match. Ma i cerignolani rispondono con un 8 – 0 cambiando ritmo alla partita. Time out chiamato da Cadeo. I padroni di casa dal perimetro sono mortali e al 5’ il punteggio è di 32 – 22. Tuttavia la Nuova Matteotti non si lascia impressione e Jarrett e Mazzilli piazzano un controparziale di 0 – 6, figlio della solita difesa coratina. Ora è Santoro a voler dire qualcosa ai suoi. I coratini ci credono e all’intervallo lungo si va al riposo sul 40 – 35 con una seconda parte di gara che promette spettacolo.

La terza frazione si apre decisamente all’insegna dell’equilibrio. Ma la NMC sembra avere una marcia in più. Scaringella fa un lavoro superlativo su Gvezdauskas, e tutta la squadra aumenta l’intensità difensiva. In sei minuti i cerignolani realizzano solo quattro punti e Corato impatta 7’, 44 – 44. È il play Romano che, da 9 metri, sblocca i suoi e Patì a fil di sirena colpisce dall’angolo. 53 – 48 all’ultimo mini-break.

L’ultimo quarto si apre con i colori biancoblu. Cerignola passa a zona e i coratini fanno 0 – 4 continuando a difendere in maniera impeccabile e al terzo minuto arriva il sorpasso in contropiede. 53 – 54. Ma il solito Jonikas non ci sta e segna sotto canestro subendo fallo, e riporta avanti i suoi. La partita a questo punto di infiamma e Corato è, forse, troppo impetuosa in difesa, va in bonus dopo 5 minuti e Cerignola dai 5 metri non sbaglia praticamente mai. A due minuti dal termine il punteggio è di 63 – 60 e nessuna delle due squadre sembra voler cedere. Jonikas, però, dalla lunetta è implacabile, praticamente perfetto e le incursioni coratine servono più al morale che ad altro. Finisce 67 – 64 e la NMC subisce la prima sconfitta stagionale.

Tabellini

Città di Cerignola: Pirrone, Curci, Gvezdauskas 13, Lobasso, Di Pasquale, Potì 13, Jonikas 24, Scafaro 6, Romano 5, Ulano 6. All. Santoro

NMC: Gatta A. 3, Laquintana 3, D’Imperio 2, Gatta C. 6, D’Introno 10, Jarrett 25, Marcone, Scaringella 2, Mazzilli 13, Lamura 1. All. Cadeo

Parziali: 18 – 14, 40 – 35, 53 – 48, 67 – 64.

 

 

Lascia un commento

Lasciaci il tuo parere!

avatar
  Subscribe  
Notificami