NMC, impresa epica per l’U20 contro Brindisi

Intanto sabato 16 febbraio al Palalosito arriva il Napoli

NMC, impresa epica per l'U20 contro Brindisi
NMC, impresa epica per l'U20 contro Brindisi

Che si affrontasse la capolista imbattuta in casa, che si trattasse di una partita importante per il prosieguo del campionato, che si giocasse in terra straniera, che quindi, fosse una vera battaglia, i ragazzi under 20 della NMC ne erano pienamente consapevoli.

Soprattutto perché si sarebbero confrontati con una squadra che esprime un ottimo team e un ottimo gioco. Quando si affrontano partite come queste l’adrenalina è a mille e questa era l’atmosfera che si percepiva anche sugli spalti.

Il gioco espresso sul parquet è stato di grandissimo livello e tanto è stato riconosciuto anche dai numerosi osservatori di squadre senior intervenuti per verificare lo stadio del gioco giovanile.

In partite come queste nulla si può dare per scontato, nulla può essere lasciato al caso, ma bisogna giocarsi il tutto per tutto fino al fischio finale. Gatta, Mascoli, Carnicella, Perazzo e Zlatkov pronti per animare il campo e per cercare di prevalere contro la corazzata Brindisi di Leggio e compagni.

Ritmi di gioco subito molto intensi in tutte e due le metà di gioco, Corato attacca con grande intelligenza tattica ma Brindisi è brava a concedere poco e sfruttare quei pochi spazi lasciati scoperti dalla Nuova Matteotti Corato.

Ritmi frenetici e giocate importanti da parte delle due squadre che da anni rappresentano l’elite del settore giovanile pugliese.

Nei primi due quarti i ragazzi della NMC, dominano senza paura, segnando tanto e difendendo come sempre avrebbe voluto coach Gatta. Il suono della sirena al primo periodo di gioco ferma il tabellone sul punteggio di 36-49.

Nello spogliatoio coach Gatta è deciso nello spronare i propri ragazzi e soprattutto ribadisce che bisogna essere bravi a restare umili, a non illudersi del risultato, perché il Brindisi ha tutte le qualità per recuperare. Bisogna rimanere concentrati.

Dato ossigeno a mente e corpo, Brindisi si gioca il tutto per tutto per riscattarsi: rientra in campo concentratissima per riprendersi la partita.

È subito difesa a zona per cercare di mandare in tilt i coratini, ma con Gatta e Mascoli non c’è scampo perché prima uno e poi l’altro realizzano, da veri cecchini, punti importanti da 3, tanto da costringere il Brindisi a cambiare immediatamente difesa e tornare a uomo vs uomo.

Precisione, convinzione e tiro pulito che cominciano a far arrendere i padroni di casa, concentrati fino all’ultimo per primeggiare sul parquet di casa.

Sarà proprio il campo, infatti, a parlare e ad aggiudicare alla NMC una vittoria preziosissima, che fa ben sperare in vista delle Finali Nazionali (73-85 final score).

Ha vinto la squadra, ha vinto l’intero gruppo che ha mostrato spirito di coesione e di umiltà in una partita di cartello come questa.

«Complimenti a tutti i nostri ragazzi, degni di appartenere alla nostra famiglia. Che questa partita possa servire d’aiuto per completare al meglio questa fase finale», così il presidente Grazia Balducci al termine del match, entusiasta ed esterrefatta dei suoi uomini.

Sabato, alle 20.30, al Palalosito arriva il Napoli (per il recupero della 2° giornata) e ci sono tutti i presupposti per mostrare una bella partita, di quelle che appassionano a questo sport.

Il palazzetto gremito di gente sarà un fattore d’aiuto per i piccoli grandi combattenti della NMC.

AURORA BRINDISI:
MASTRAPASQUA, FIUSCO 9, ROLLO 4, PULLI 6, COLUCCI 13, PIETTI, POLIFEMO,
GALLO, STANO 6, LEGGIO 18, ZEZZA 9, QUARANTA 8.

NMC:
PERAZZO 1, CARNICELLA 14, MASCOLI 26, GATTA 18, DI TOMMASO, PALACIO 5,
ZLATKOV 19, MARCONE, PASCULLI, LASORSA, SCARINGELLA 2.

17-15, 19-34 (36-49), 18-23 (54-72), 19-13 (73-85).

Lascia un commento

Lasciaci il tuo parere!

avatar
  Subscribe  
Notificami