NMC, i più piccoli sotto i riflettori – Foto

Prosegue il progetto ‘minibasket a scuola’ che si apre anche al sociale

NMC, i più piccoli sotto i riflettori

Prosegue a gonfie vele il progetto “Minibasket a scuola” targato Nuova Matteotti Corato. Quest’anno, non solo le scuole ‘Battisti’, ‘Fornelli’, ‘Tattoli’ e ‘Cifarelli’, ma anche il ‘Cellini’ e il Polivalente hanno aderito con entusiasmo alla proposta societaria di praticare il basket nelle scuole, sin dalla tenera età.

A guidare i più piccoli, Lucia Ventura e Concetta D’Imperio, istruttrici di valore e punto di riferimento non solo per la società ma anche e soprattutto per i bambini, i veri protagonisti del progetto.

Hanno un’età compresa fra i 3 e i 10 anni gli iscritti più giovani della Nuova Matteotti Corato e sono oltre 300.

Ecco perché, a partire da quest’anno, la società per rispondere al meglio alla forte richiesta di iscrizioni, ha ampliato gli spazi a disposizione per gli allenamenti, avvalendosi di quattro plessi scolastici, includendo anche le scuole d’infanzia.

Cifre impressionanti ma numeri non nuovi per una realtà che, già negli anni passati, grazie ai numerosi tornei e manifestazioni organizzati a Corato, ha contato la presenza di tantissimi bambini entusiasti di poter praticare il basket.

Diffondere la cultura dello sport praticandone i suoi valori. Da sempre è questo l’obiettivo della Nuova Matteotti Corato che, anno dopo anno, sta consolidando sempre più non soltanto tutto il settore giovanile ma anche e soprattutto il minibasket. Perché è da qui, dagli allievi più piccoli, che ogni società dovrebbe partire. Il basket, infatti, come ogni sport, sin dalla tenera età, è concepito come mezzo per poter crescere tecnicamente ma, soprattutto, umanamente, sviluppando quei principi sani come il confronto, la condivisione, il sacrificio, aspetti che contraddistinguono la vita di ciascuno. La NMC, pertanto, si è sempre posta l’obiettivo di far crescere uomini ancor prima che giocatori, coerentemente con quelli che sono i traguardi societari.

Il minibasket, linfa vitale per radicare la cultura dello sport, rappresenta il cavallo di battaglia della NMC, da sempre attenta ai più piccoli. La società, infatti, di anno in anno ha accolto un numero sempre crescente di iscritti. “La nostra, ancor prima di essere una società è una famiglia e, pertanto, curiamo costantemente la crescita dei nostri piccoli, spronandoli ad avvicinarsi sempre più a questo sport”, ha detto il general manager, Domenico Gatta, entusiasta dei tanti progetti targati Nuova Matteotti.

“La società, poi, è sempre stata attenta anche a chi in questo periodo storico è in difficoltà – aggiunge Gatta – e per questo, così come accaduto in passato, abbiamo riconfermato la volontà di rappresentare l’anello di congiunzione tra lo sport e il sociale, impegnandoci nei confronti di tutte quelle famiglie disposte ad iscrivere i propri figli ad un’associazione sportiva, ma impossibilitate a farlo dal punto di vista economico. Diamo loro la possibilità di tesserare i propri figli ai nostri corsi sportivi e siamo ben felici di farlo. In campo e fuori dal campo cerchiamo di fare del nostro meglio restando sempre attenti alla famiglia, alla crescita, al sociale, per un unico grande traguardo: educazione alla vita. E lo facciamo garantendo la qualità a tutti i nostri iscritti, con uno staff competente e in costante aggiornamento che sia sempre più adatto alle richieste dei nostri tesserati”.

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami