Nasce il progetto “Rotaryuniamoci per fare un bidone allo spreco”

Rotary Club Corato e Caritas cittadina, domani 28 marzo, alle ore 18:30, nella Sala Verde del Palazzo di Città firmeranno un protocollo di intesa

Nasce il progetto “Rotaryuniamoci per fare un bidone allo spreco”
Nasce il progetto “Rotaryuniamoci per fare un bidone allo spreco”

 

Rotary Club Corato e Caritas cittadina, domani 28 marzo, alle ore 18:30, nella Sala Verde del Palazzo di Città firmeranno un protocollo di intesa per avviare il progetto “Rotaryuniamoci per fare un bidone allo spreco”.

Il problema dello spreco alimentare, alimentato dal crescente consumismo, stride nel contrasto con la necessità, da parte di numerose famiglie in altrettanto crescente difficoltà, di procacciarsi il cibo quotidiano necessario per mangiare e vivere dignitosamente.

L’impegno della Caritas Cittadina cerca in questo contesto un ponte di congiunzione e possibile soluzione, attraverso una capillare raccolta alimentare che vede impegnate ogni giorno tutte le parrocchie della Città, grazie alla disponibilità di volontari e di numerosi esercenti sensibili al tema. Le possibilità di intervento vengono ampliate dalle previsioni normative della legge n° 166 del 2016 “Gadda”, che prevede una serie di misure istituzionali e sociali volte a combattere lo spreco alimentare e diffondere la cultura del dono.

In questa recente cornice legislativa, che fa leva sui due principi cardine di solidarietà e sussidiarietà, si inserisce l’impegno congiunto della Caritas Cittadina di Corato da un lato, supportata dalla Caritas di Bisceglie e da quella diocesana di Trani-Barletta-Bisceglie, e il Rotary Club Corato dall’altro lato, supportato dal Rotary Club Bisceglie.

Domani, giovedì 28 marzo, alle ore 18:30, nella Sala Verde del Comune di Corato le due parti, alla presenza di don Giuseppe Lobascio – Vicario zonale e Rettore della Chiesa Matrice – firmeranno un Protocollo d’Intesa bilaterale che ha tra i diversi obiettivi quelli di: limitare gli sprechi alimentari, promuovendo la redistribuzione alla popolazione bisognosa delle eccedenze e dei beni inutilizzati e rimasti invenduti; estendere la raccolta ai prodotti farmaceutici; contribuire al consolidamento di sistematiche buone prassi e comportamenti attivi miranti a una maggiore sostenibilità ambientale; sensibilizzare la cittadinanza tutta, attraverso periodiche iniziative di informazione ed educazione, al consumo corretto e sostenibile del cibo come adeguato stili di vita; implementare col tempo i servizi offerti dalla Caritas cittadina attraverso ulteriori azioni comuni.

Firmatari saranno il prof. Pietro Catucci in qualità Presidente del Rotary Club Corato e don Cosimo Iurilli, responsabile della Caritas Cittadina; cofirmeranno Nadia Di Liddo in qualità di Presidente del Rotary Club Bisceglie, e don Raffaele Sarno, Direttore della Caritas Diocesana, assieme a don Sergio Ruggieri come responsabile della Caritas cittadina di Bisceglie.

Saranno presenti gli eroi quotidiani della raccolta alimentare: volontari e commercianti dal cuore grande come la quantità di frutta, ortaggi, pane e companatico che ogni giorno viene redistribuita a chiusura di esercizio.

A moderare l’incontro il giornalista Giuseppe Di Bisceglie.

Tutti uniti contro lo spreco alimentare dunque, in un’intesa comune che prevede azioni positive da realizzarsi già nell’immediato futuro, nello spirito comune laico e religioso insieme di concretezza d’azione e consapevolezza etica del valore del cibo.

 

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami