Nasce a il Comitato di volontariato “Via Francigena del Sud-Corato”

Inaugura la sua attività di volontariato spontaneo con l'accoglienza di una delegazione di "camminatori" provenienti da Molfetta in data 9 maggio

Nasce a il Comitato di volontariato
Nasce a il Comitato di volontariato "Via Francigena del Sud-Corato"

Nasce a Corato il Comitato di volontariato “Via Francigena del Sud-Corato” per l’animazione, la salvaguardia, la tutela e valorizzazione del patrimonio paesaggistico culturale della tratto via Francigena del Sud (direttrice via Traiana) che attraversa la città di Corato in relazione a quanto previsto dalla Giunta Regionale con delibera di aprile 2019.

Il Comitato “Via Francigena del Sud-Corato”, rappresentato dalla Presidente dott.ssa Adele Mintrone, già promotrice dal 2015 della Via Francigena, ha lo scopo di mettere a sistema le reti già attivate e operanti sul territorio per l’accoglienza dei pellegrini e l’ implementazione dei servizi integrati e omogenei nella Città di Corato in rete con le altre Tappe delle città limitrofe presenti sul territorio regionale.

Il Comitato “Via Francigena del Sud-Corato” inaugura la sua attività di volontariato spontaneo con l’accoglienza di una delegazione di “camminatori” provenienti da Molfetta in data 9 maggio.

Si tratta di un gruppo di studenti, sezione terza CL, provenienti dall’Istituto  IISS Ferraris Molfetta “Liceo Scientifico OSA Montalcini” rappresentato dal Dirigente Scolastico Luigi Melpignano.

Gli studenti nell’ambito del progetto “alternanza scuola-lavoro” con la loro professoressa De Pinto, e il tutor presidente del circolo di Legambiente di Molfetta, percorreranno il tratto della Via Francigena del Sud da Molfetta sino a Troia attraverso le Tappe Corato, Andria, Canosa.

Il Comitato accoglierà la “delegazione molfettese” attivando la Rete di operatori per pernottamento e vitto e conoscenza storico-culturale e naturalistica della tratto di via Francigena del Sud interessato.

Sono previste visite preso il museo civico, il museo “Casa di Luisa Picarreta”, il viale delle Ville ottocentesche della nobiltà coratina, la Chiesa di Santa Lucia e l’ulivo centenario.

In collaborazione con il circolo di Legambiente di Corato è previsto un momento di degustazione dell’olio extravergine d’oliva della coratina e la conoscenza delle particolarità dell’Ulivo centenario.

Attraverso gli ulivi, i muretti a secco la delegazione arriverà sino ad Andria dove avrà l’opportunità di visitare la cattedrale dove sono sepolte le mogli di Federico II e il Museo dei Confetto Mucci.

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami