È passato quasi un anno da quando un brutto male ha rapito Aldo Livrieri dal gruppo dei ciclisti coratini. Il proverbiale atleta, tra i pionieri della mountain-bike di Corato nonostante una disabilità alla mano che non gli ha mai impedito di correre con tutti gli altri, ha lasciato un vuoto immenso nei cuori dei locali e dei compagni di tante avventure sui campi di gara, ma il suo ricordo è sempre vivo. Per questo domenica 24 marzo gli sarà tributato l’onore di una gara a suo nome proprio sui percorsi che prediligeva.

Si terrà infatti nel bosco di Cecibizzo, con partenza e arrivo dall’azienda agrituristica Torre Sansanello, il 1° Memorial Aldo Livrieri, con la formula della gara di cross country su un percorso di 6,3 km da ripetere più volte. Gli agonisti delle categorie esordienti ed allievi si cimenteranno invece su un percorso ridotto di 3 km, secondo il nuovo regolamento federale.

La locandina del Memorial Livrieri
La locandina del Memorial Livrieri

IL PERCORSO – Il tracciato del memorial Livrieri, particolarmente tecnico e dagli alti contenuti adrenalinici, si presta in modo particolare a questa disciplina olimpica e racchiude in pochi chilometri tutti gli aspetti peculiari della mountain bike. Non è un caso se Aldo lo amava così tanto. Il percorso dedicato alle categorie internazionali e agli atleti master misura 6,3 km con un dislivello di 151 metri a giro, condensando tutti gli elementi della disciplina, passaggi tecnici, single track, salite impegnative, discese adrenaliniche e anche un lungo rettilineo adatto ai passisti. La prima parte del circuito è quella più impegnativa, con 3 salite (la partenza è in leggera ascesa) e lo scollinamento a Serra Cecibizzo, il punto più alto della zona a quota 455 metri sul livello del mare. Segue un’intensa discesa in single track immersa nella penombra del bosco. Partenza e arrivo all’interno dell’Azienda Agrituristica Torre Sansanello, nella tradizionale sede delle voliere. I più piccolini, ovvero gli atleti delle categorie giovanili Esordienti ed Allievi, affronteranno un dislivello di 69 metri a giro.

L’ORGANIZZAZIONE – L’organizzazione è a cura della Quarat Bike (presidente Nino Nesta), la società, con le diverse evoluzioni del nome, di cui Aldo ha fatto parte sin dal primo momento e che ha fatto del percorso di Cecibizzo, nel bosco del Pedale, il suo tracciato d’elezione. Non a caso quello che Livrieri amava di più, sotto casa, completo, divertente, meritevole di impegno per tutti gli eventi organizzati lì dalla sua società. «Non potevamo che onorarlo così, con questi modi e in questi luoghi – fanno sapere dalla Quarat Bike – e siamo sicuri che tanti biker saranno presenti in griglia di partenza. E Aldo sarà lì con noi». Questa mattina è stato già superato il muro dei 140 iscritti. Ricchi premi in natura per i vincitori e uno speciale montepremi per gli atleti delle categorie agonistiche Allievi, Esordienti e Juniores.

La Quarat Bike al gran completo, la squadra di Livrieri
La Quarat Bike al gran completo, la squadra di Livrieri

ISCRIZIONE – Il Memorial Livrieri sarà anche l’apertura del Challenge Cross Country del comitato pugliese della Federazione Ciclistica Italiana. Il prezzo di iscrizione, da versare direttamente domenica mattina alla registrazione, è di € 15,00 per le sole categorie amatoriali e comprende anche il rinfresco finale. Per iscriversi occorre seguire la procedura sul portale federale Fattore k (per i tesserati presso la Federazione Ciclistica Italiana) – ID gara 147496. Il fattore k chiude alle 13:00 del 23 marzo. I tesserati presso enti di promozione sportiva devono invece iscriversi inviando una mail a quaratbike@alice.it. Per tutte le info si può contattare Vito D’Introno al 338/3318759. Dopo gara sarà possibile restare a pranzo presso la struttura al prezzo convenzionato di € 25,00.

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami