Molini Casillo, aperti per mostrare l’attività molitoria

Circa 1500 visitatori a Corato per l’iniziativa nazionale “Molini a porte aperte”

Molini Casillo in occasione dei
Molini Casillo in occasione dei "Molini a porte aperte"

La semplicità di un prodotto come la farina, nelle sue molteplici tipologie, la tradizione di assoluta eccellenza come l’industria molitoria italiana, l’accoglienza del Gruppo Casillo e la curiosità di circa 1500 visitatori di conoscere il processo che conduce dal grano alle farine e frumenti, sono stati i principali ingredienti di una meravigliosa giornata vissuta ieri a Corato presso “Selezione Casillo Village”.

Il Gruppo Casillo, aderendo alla Giornata nazionale “Molini a porte aperte”, promossa e organizzata da Italmopa (Associazione Industriali Mugnai d’Italia), di cui Casillo fa parte sin dalla sua fondazione, ha aperto le porte della sua storica azienda e in particolare degli Impianti Molitori dopo un’esperienza simile datata parecchi anni fa.

L’intento della storica azienda coratina – leader mondiale nell’acquisto, trasformazione e commercializzazione del grano, e con a capo Francesco, Beniamino, Pasquale e Cardenia Casillo – ben si sposa con le finalità dell’iniziativa nazionale: mostrare e spiegare l’ attività svolta nei Molini, spesso poco conosciuta al grande pubblico e che negli anni si è notevolmente evoluta.

Raccontare il processo molitorio che, rimasto nel tempo sostanzialmente inalterato, si avvale di alte tecnologie per garantire oggi più che mai l’assoluta sicurezza igienico-sanitaria dei frumenti e delle farine, rientra nella necessità evidenziata dal Gruppo Casillo di divulgare corrette informazioni sul mondo delle farine a volte vittima di fake news.

“Le farine non sono tutte uguali, ma non esistono farine “più buone” o “meno buone”, sono tutte eccellenti e indicate per una sana alimentazione” è la premessa del viaggio proposto ieri all’insegna dei segreti dell’ “arte bianca”. Esistono diverse tipologie di farine di frumento tenere perché diverse sono le destinazioni d’uso (pane, biscotti, lievitati, pizza…), ma tutte presentano significative proprietà nutrizionali e salutistiche.

Accedendo su prenotazione, numerosi visitatori, provenienti anche da fuori Corato, hanno preso parte gratuitamente a visite guidate ai molini in piena attività.

A partire dalla prima fase di pulitura e passando per la macinazione e la setacciatura, operazioni effettuate con l’ausilio di macchinari all’avanguardia, il grano diviene farina, e a secondo del grado di allontanamento delle parti più esterne del chicco di frumento si ricavano farine di composizione diversa che assumono le denominazioni di farina integrale, farina “2” o “1” o “0” o “00”.

Al “Selezione Casillo Village”, oltre alle visite guidate, i visitatori hanno avuto modo di soddisfare la loro curiosità ponendo domande ad esperti e professionisti del mondo delle farine, di assistere a dimostrazione di produzione di pasta fresca a cura delle food blogger Barbara Ciorba, Daniela Neglia e Lucia Zolferino e degustare alcuni prodotti a base di farina espressione del Mady in Italy, come focaccia, pizza e panzerotti.

Non son mancate musica e animazione per i più piccoli ai quali non era permessa la visita agli Impianti se non avessero almeno 8 anni di età.

“Molini a porte aperte” è stata anche l’occasione colta dalla Fondazione “Vincenzo Casillo” per illustrare il progetto “Vapulì”: una innovativa start-up che si occupa del lavaggio di esterni e interni di vetture, barche e impianti industriali grazie a un rivoluzionario sistema a vapore che sanifica, pulisce e igienizza. “Vapulì” ha come obiettivo primario quello di promuovere il lavoro e lo sviluppo del territorio, l’integrazione sociale tra italiani e migranti favorendo una convivenza pacifica e collaborativa, sostenere l’inclusione lavorativa a favore del benessere delle persone che hanno difficoltà di inserimento.

Il successo di “Molini a porte aperte” fa ben sperare per la valorizzazione delle farine da sempre alla base dei prodotti della dieta mediterranea così tanto spesso invocata per i suoi benefici salutistici.

 

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami