L’Associazione Arma Aeronautica sezione di Corato premia tre giovani coratini

Quasi un preludio della Festa della Repubblica, quello organizzato domenica 1° giugno dall’Associazione Arma Aeronautica sezione di Corato, presieduta dal Tenente Colonnello Cataldo Loiodice, in collaborazione con il Comando Scuole A.M. 3^ Regione aerea. Entrambi gli istituti hanno presentato nel chiostro del Palazzo di Città la mostra storico fotografica “L’Aeronautica Militare in Puglia – dagli albori alle soglie del Secondo Conflitto”, abbinata alla 3^ edizione della Borsa di Studio intitolata ai primi avieri “G. Azzariti – G. Ferrara”, concorso rivolto ai ragazzi che frequentano il terzo anno di scuola secondaria di primo grado della città di Corato.

La traccia indicata dal consiglio direttivo dall’associazione per questa edizione è stata “Il trasporto aereo come fattore di sviluppo del benessere sociale ed economico della società, dai primi voli postali ai giorni nostri. “

Ogni istituto ha selezionato tre elaborati che sono stati ammessi alla fase finale. I dodici finalisti sono stati poi valutati da una apposita commissione nominata dal direttivo e composta da docenti in servizio presso istituti superiori o in quiescenza: prof. Vangi Franco, Prudentino Marilena, Carminetti Anna e Tommasicchio Cataldo che ne ha assunto la presidenza.

Ecco i nomi dei vincitori e le motivazioni addotte dalla giuria:

Tota Chiara 1° premio (euro 300) scuola secondaria di primo grado “Santarella”, con la seguente motivazione “l’elaborato,  limpido e armonico, evidenzia una solida linea argomentativo,  profondità introspettiva e offre spunti di creatività”;

Leuci Francesco 2° premio (euro 200) scuola secondaria di primo grado “Imbriani”, con la seguente motivazione “l’elaborato,  sintetico e originale personalizza la tematica in trattazione evidenziando spunti di creatività”;

Quercia Domenico 3° premio (100 euro) scuola secondaria di primo grado “Santarella” con la seguente motivazione “l’elaborato ben strutturato, si fa apprezzare per chiarezza espositiva, completezza di informazione, forma agile ed efficace”.

La citazione di merito è andata a Ferrante Filippo della scuola secondaria di primo grado “Santarella” con la seguente motivazione “l’elaborato propone un’argomentazione lineare e completa avvalendosi di uno stile chiaro ed efficace”.

Oltre al premio in denaro, ai primi tre classificati è stato offerto un corso di studio di lingua straniera della durata rispettivamente di tre, due e un mese dal Liceo linguistico Guido d’Arezzo di Ruvo di Puglia uno dei sostenitori dell’iniziativa.

Cenni storici dell’Associazione Arma Aeronautica nazionale e locale

L’Associazione Arma Aeronautica (A.A.A.), nata a Torino il 29 febbraio del 1952 con lo scopo di tutelare e tramandare il patrimonio morale, la tradizione, il prestigio della Forza Armata, è un sodalizio aperto a tutta la gente dell’aria del nostro Paese, di ogni grado, ruolo ed età, in servizio ed in congedo ed è inoltre aperta a tutti i simpatizzanti che vi possono accedere in qualità di aggregati.

Trasferita successivamente a Roma, in data 13 maggio 1955, la A.A.A. fu eretta in Ente morale con Decreto del Presidente della Repubblica n. 575 ed oggi ha una consistenza di oltre 35.000 iscritti che, ripartiti tra le 212 Sezioni e 251 Nuclei, sono attualmente distribuiti oltre che su tutto il territorio nazionale, anche presso le Sezioni operanti all’estero.

Si tratta quindi di un organismo che ha raggiunto un livello di vasta portata sia per la consistenza numerica, sia per la capillarità operativa.

Tale fisionomia acquista una maggiore incisività ove si ponga attenzione al complesso delle attività che l’Associazione svolge per il conseguimento delle finalità istitutive quali raduni nazionali, interregionali e regionali, pubblicazione di un periodico mensile, aggiornamento tecnico-professionale del personale in congedo, studi, ricerche, congressi, convegni e manifestazioni di vario genere.

Appartenere all’Associazione Arma Aeronautica significa mantenere vivo il culto della Patria ed il senso dell’onore, custodire e tramandare le tradizioni aviatorie, tutelare gli interessi morali e materiali dei Soci, promuovere iniziative per l’orientamento dei giovani verso l’Aeronautica Militare, diffondere la conoscenza delle attività aeronautiche nazionali ed internazionali, mantenere collegamenti con le istituzioni civili, con le FF.AA. ed in particolare con l’A.M. e con associazioni d’arma italiane e straniere, promuovere studi sul mezzo aero, collaborare con le Amministrazioni centrali e periferiche nei settori della protezione civile e della tutela dell’ambiente.

I fini dell’A.A.A. non sono, pertanto, quelli di mantenere in vita la struttura per soddisfare scopi personalistici, ma sono complementari a quelli dell’Aeronautica Militare.

Le nuove, diverse e valide iniziative volte al graduale recupero della cultura e del notevole patrimonio storico delle grandi tradizioni civili e militari dell’Arma Azzurra, unitamente alle varie attività intraprese di recente per cercare di soddisfare le esigenze dei soci, vogliono testimoniare lo spirito che anima l’Associazione.

La sezione di Corato

La Sezione A.A.A. di Corato, costituita ordinativamente nel 2005, è intitolata al 1° Aviere Giuseppe AZZARITI ed al 1° Aviere Giuseppe FERRARA due nostri concittadini deceduti durante il secondo conflitto mondiale ed insigniti della Croce di Guerra al Valor Militare; la  sua sede istituzionale, inaugurata il 25 marzo 2006, dal 1° maggio 2014 è ubicata al civico 124 di Corso Garibaldi.

Dalla sua costituzione, la Sezione si è resa promotrice di numerose iniziative volte a divulgare la cultura aeronautica ed i relativi valori  tra la cittadinanza ed in particolar modo tra i giovani.

Nello specifico, solo per citare alcuni tra i più importanti progetti sviluppati e realizzati nel corso degli anni, è il caso di rammentare:

–    lo svolgimento di quattro distinti Corsi di Meteorologia, riservato agli studenti di istituti superiori e diplomati con l’esecuzione di un esame finale ed il rilascio di un attestato, riconosciuto quale titolo di merito nella partecipazione ai concorsi pubblici per l’arruolamento in Aeronautica Militare;

–   la realizzazione di due edizioni di una borsa di studio, intitolata agli aviatori AZZARITI e FERRARA, riservata agli alunni del 3° anno delle Scuole Medie;

–   l’allestimento di una mostra statica di aeromodellismo, con esposizione di un gran numero di velivoli appartenenti a vari periodi storici ed a diverse nazionalità;

–   l’organizzazione di una “Giornata Azzurra”, svolta presso il campo di volo dell’agriturismo “Tannoia” in collaborazione con il “Club Aeromodellistico Barese”, durante la quale gli intervenuti hanno potuto assistere all’esibizione in volo di numerosi velivoli ed elicotteri radiocomandati, inoltre alcuni partecipanti hanno effettuato il loro “battesimo del volo” a bordo di un velivolo ultraleggero messo a disposizione per l’occasione;

–  l’effettuazione di svariate visite di aggiornamento tecnico, svolte presso basi dell’Aeronautica e della Marina Militare, durante le quali i partecipanti (soci e simpatizzanti del mondo aeronautico) hanno avuto modo di conoscere in prima persona caratteristiche e tecniche di impiego del mezzo aereo, nonché i compiti e le funzioni devoluti alla Forza Armata.

Appare evidente, che le predette attività, unite ad altre iniziative poste in essere dalla Sezione, in perfetta armonia con i principi fondanti cui l’Associazione Arma Aeronautica si ispira, vogliono fungere da anello di congiunzione non solo tra la cittadinanza e l’associazione, ma soprattutto tra Società e Forza Armata, con i più alti valori che questa rappresenta.

Senza voler scomodare l’amore per la Patria, parole come etica, morale, senso del dovere o della responsabilità appaiono sempre più concetti astratti e più di ogni altra cosa privi di contenuto, è quindi opportuno, oltre che doveroso, sviluppare e promuovere un sano spirito di emulazione, che rafforzi quell’insieme di sentimenti, che permettono ad ogni società di affrontare le sfide che il futuro riserva.

In tale ottica, pertanto, si collocano le iniziative poste in essere di volta in volta da questa sezione nel desiderio di fornire il proprio contributo a tale scopo.

{igallery id=4976|cid=730|pid=1|type=category|children=0|showmenu=0|tags=|limit=0}

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami