Lasciateci lavorare, lasciateci raccontare!

Abbiamo atteso volutamente alcuni giorni prima di esprimere pubblicamente il nostro disappunto su un increscioso episodio che ha visto coinvolta una delle giovani penne de Lo Stradone nella serata di sabato.

La nostra collaboratrice, macchina fotografica alla mano, stava tentando di documentare alcuni momenti salienti della “Notte dell’Arte” quando è stata barbaramente aggredita verbalmente e successivamente spintonata, sino a cadere, da un gruppo di persone che stavano assistendo ad uno degli spettacoli. La sua colpa? Quella di aver parzialmente coperto la visuale ad alcuni bambini che sostavano in prima fila, intenti a godersi la performance.

Ci ritroviamo, nostro malgrado, a dover registrare l’ennesimo episodio deprecabile ai danni di operatori dell’informazione che tentano, con grande fatica, di svolgere al meglio il proprio compito. Siamo purtroppo abituati a dover subire attacchi, tentativi di delegittimazione, “inviti” velati o diretti a non occuparci di particolari tematiche, a non togliere scomodi coperchi (inviti che abbiamo sempre rispedito al mittente), ma mai ci saremmo aspettati di dover rischiare l’incolumità personale per raccontare una serata di festa.

Quel che ci fa male, al di là del vergognoso episodio in sé, è il fatto che non si sia capito che quelle fotografie, quel racconto, avevano l’obiettivo di portare la gioia di quella festa nelle case di chi, per tanti motivi, non ha potuto assistere alle manifestazioni.

Ci amareggia che non venga compreso che il nostro è un duro e rischioso lavoro, per il quale nulla chiediamo all’infuori del rispetto.  Sono migliaia gli utenti che ogni giorno passano dalle nostre pagine online: è nei loro confronti che è stato compiuto il torto più grande.

Vogliamo inoltre far notare ai poco eleganti signori, protagonisti dello show fuori programma, che non hanno certamente dato un esempio positivo ai propri figli.

Alla nostra giovane collega, infine, l’invito a non lasciare che episodi di questo tipo possano spegnere l’entusiasmo, il piacere ed anche il diritto/dovere di raccontare, di documentare, di lavorare.

2
Lascia un commento

avatar
2 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
2 Comment authors
aldoFrancesco Recent comment authors
  Subscribe  
Notificami
Francesco
Ospite
Francesco

Dai tanti commenti (??) si capisce la solidarietà che la cittadinanza, e le altre testate, hanno espresso alla giornalista dello Stradone.
Continuate così, buon lavoro
(Francesco)

aldo
Ospite
aldo

continuate cosi!!!!!