L’antica tradizione della Barca di Santa Maria

Entro domani alle ore 13 devono pervenire le richieste di partecipazione al concorso. Dal 13 al 23 agosto le barche coloreranno le vie del centro di Corato

L'antica tradizione della Barca di Santa Maria
L'antica tradizione della Barca di Santa Maria

Mancano poco più di 24 ore alla scadenza del concorso La Barca di Santa Maria fissata per domani 10 agosto alle ore 13.

Indetto dal Comune di Corato, Assessorato alla Cultura, in collaborazione con la Pro Loco Quadratum, il concorso, inserito nel cartellone dell’Estate Coratina 2018, è rivolto a singoli  cittadini, associazioni ed enti pubblici come scuole, che intendono realizzare un manufatto che rappresenti la tradizione della Barca di S. Maria e la sua interpretazione attraverso una forma d’arte a scelta.

Ogni partecipante può presentare al concorso un solo manufatto utilizzando esclusivamente carta (crespa o velina) e legno o canne di bambù e rispettando precise indicazioni presenti nel testo del concorso. Per tutti i dettagli è consigliato consultare il sito web della Pro Loco Quadratum o del Comune di Corato.

Tutte le barche saranno esposte nel centro storico, in maniera visibile, nella zona compresa tra via Roma (angolo via Duomo), piazza Sedile e via S. Benedetto.

Dal 13 al 23 Agosto il cielo della città di Corato tornerà a colorarsi con il rinnovarsi di un’antica tradizione che deriva dalla simbologia del cristianesimo: Maria Assunta, la cui festa ricorre il 15 agosto, è, infatti, considerata l’arca dell’alleanza e/o traghettatrice di anime.

Questo sarebbe, molto probabilmente, il motivo per cui, in occasione della festività dell’Assunta, gli abitanti di Corato, da sempre, adornano la città con barchette che di sera si illuminano di mille colori, rendendo ancora più suggestiva l’atmosfera.

 

 

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami