La Polis Corato batte il Triggiano in trasferta, la salvezza è matematica

Finisce 0-3 in quel di Carbonara contro il mai arrendevole Triggiano. Gara combattuta e Polis sempre sul filo del rasoio, che ha rischiato di perdere quota a decollo avvenuto. Pericolo aggirato grazie alla capacità delle neroverdi di tornare in rotta al momento opportuno.

I SET

Tutt’altro che prevedibile l’andamento del match: già il primo set nasconde le sue insidie per una Polis che parte col piede giusto ma perde lucentezza per colpa di qualche azione mal calcolata negli spazi e nei tempi; il +1 avversario rientra grazie a un muro neroverde su Lia (4-4) e a Balducci che sfrutta un rimbalzo giunto dal fronte opposto. Da questo momento cambio di sorte per la Polis che comincia la sua striscia positiva con Fiore dalla banda, Balducci in fast e Caterina dalla prima linea (8-10). D’altro canto le avversarie non si risparmiano negli errori e, quando pure un palleggio finisce in rete (9-12), arriva la conferma del blackout che incoraggia il Corato. L’allungo ospite convince e, sul 10-16, mister Bruno è costretto al primo timeout. Nulla di fatto e, nonostante le padrone di casa non lascino mai avanzare troppo le rivali, la Polis riesce a chiudere in vantaggio: finisce 21-25 col punto di Brattoli che passa fra il muro barese.

II SET

Sull’onda dell’entusiasmo per il risultato del primo set la Polis continua la sua corsa verso il traguardo non lasciando nulla al caso, o quasi: le azioni vincenti e precise dei primi istanti aprono la strada a qualche ‘gaffe’ di troppo che, però, non ostacola il vantaggio sempre un po’ precario (7-8), compromesso ora dal muro avversario vincente su Caterina (8-8). Ma il capitano neroverde cerca e trova subito la sua rivincita segnando l’8-10 su Maurogiovanni; intanto il Triggiano colleziona errori e favorisce l’avanzata coratina (10-15). La differenza punti tra le due avversarie si riduce visibilmente, a riprova della tenacia con cui il Triggiano agguanta la sua preda. Ma il Corato fugge con Balducci in fast (18-19) e Caterina affamata di punti che azzanna Maurogiovanni mettendo a segno il già visto 21-25.

III SET

Dura meno del previsto il set che consolida la zona permanenza alla Polis. L’obiettivo è chiaro in mente e spinge il Corato a far bene: intasca il +7 in pochi secondi grazie a Caterina, Matichecchia di prima intenzione e Balducci in fast; l’eco positivo è la palla piazzata di Iasparro (4-12) che passa fra il muro avversario e sancisce l’avvicinamento a metà set. Il Triggiano non manca di stupire con i suoi pallonetti: colgono di sorpresa la Polis, impreparata a riceverli per l’ennesima volta. È proprio la mancanza di copertura sia in attacco che in difesa ad abbassare la media di prestazione della Polis che, sebbene in difficoltà qualche volta di troppo, riesce a siglare positivamente la sua importante trasferta quando manca una gara alla fine. Il Corato galoppa verso la meta con un tiro di Fiore – azzardato quanto fortunato – dalla seconda linea (11-23) e un Triggiano che vede sfumare gli ultimi slanci di speranza per un servizio finito in rete per mano di Lia (13-25).

TABELLINI

PARZIALI

I SET: 21-25; II SET: 21-25; III SET: 13-25.

POLIS CASEIFICIO MALDERA

Fiore M., Matichecchia, Balducci, Caterina, Brattoli, Iasparro Allenatore: Pino Filannino

GER. CO VOLLEY

Sannino, Sanitate, Maurogiovanni, Giuliani, Fiore, Lia, Cassano Allenatore: Francesco Bruno

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami