La “Perla di Corato” torna a risplendere a Palazzo Gioia

Sabato, la presentazione della teca espositiva dedicata al prezioso testo della Biblioteca Comunale di Corato, realizzata dalla FIDAPA BPW Italy Sezione di Corato e dal Rotary Club Corato in collaborazione con il Comune di Corato.

 Sabato sera è stato riconsegnato alla città, in concomitanza con la “Notte internazionale delle Candele” della FIDAPA, l’antico e tra i più rari testi appartenenti al patrimonio librario della Biblioteca Comunale “Matteo Renato Imbriani” di Corato. Il volume in questione è un cosiddetto “incunabolo”, uno dei primissimi testi a stampa, cronologicamente collocabili nel periodo compreso tra l’invenzione dei caratteri mobili ad opera di Gutenberg e il 1500.

Appartenente al fondo dei “libri incompleti”, in quanto mancante di alcune carte e del primo tomo, il testo è stato “ritrovato” nel dicembre 2008 dal consigliere comunale Giuseppe D’Introno e riscoperto nella sua valenza storico-culturale dalla studiosa Michela Petrizzelli. La dottoressa Petrizelli, tra l’altro, evidenziò l’inesattezza di un’informazione, susseguitasi nel tempo, inerente la presenza di un altro incunabolo in Biblioteca, il “Chirurgia Argelate cum Albucasi” di Pietro d’Argellata. Il volume, anch’esso privo del frontespizio, da un’attenta lettura dell’impronta e mediante l’utilizzo delle banche dati catalografiche dedicate al libro antico, si è rivelato una cinquecentina, stampata a Venezia da Lucantonio Giunta nel 1531.

Nel 2012, la FIDAPA BPW Italy Sezione di Corato, su proposta della socia Pina Lastella, assieme al Rotary Club Corato, hanno avviato una raccolta fondi per il restauro del volume, iniziando così un lungo progetto di valorizzazione e promozione del bene.

Il restauro, finanziato anche dal Comune di Corato ed eseguito da Maria Luce Di Michele (Laboratorio Biblos), è stato ufficialmente presentato alla cittadinanza nell’aprile 2013, assieme agli studi condotti dalle socie FIDAPA della Sezione di Corato Maria Francesca Casamassima e Teodora Procacci, quest’ultima Referente della Commissione Internazionale “Arte e Cultura” e per il progetto “Perle. Dall’Italia nel mondo”.

Da oggi, il testo, grazie al sostegno del Comune di Corato e delle sue associazioni, presiedute da Angela Quinto (FIDAPA BPW Italy Sezione di Corato) e Pierluigi Amodio (Rotary Club Corato), è visionabile in una teca espositiva dotata di relativo apparato didascalico, che descrive brevemente le peculiarità testuali e tipografiche del volume.

«Tramandare la memoria alle nuove generazioni – ha sottolineato la presidente distrettuale Fiammetta Perrone – significa tenere accesa la fiaccola della civiltà. La storia, infatti, è luce per il cammino presente e forza per il futuro. E la donna dimostra di interpretare questo processo con armonia, poesia e bellezza (cfr. Omelia di Papa, 9 febbraio 2017)».

«La donna è fautrice di vita – ha aggiunto don Fabio Gammarrota, originario di Andria e parroco nelle comunità di Cittareale e Posta, piccoli Comuni del Reatino vicini ad Amatrice – e la vita è un dono che spesso ci accorgiamo di avere solo quando lo perdiamo». Nelle sue parole il ricordo dei tanti momenti vissuti dopo il terremoto del 24 agosto 2016, dove il dolore ha lasciato via via spazio alla speranza e alla fraterna umanità. Per don Fabio questo evento ha inaspettatamente avviato una nuova fase della sua missione sacerdotale, con un maggiore impegno e sostegno ininterrottamente prestato a una popolazione ancora oggi in forte difficoltà.

Con analogo spirito solidale, la FIDAPA BPW Italy Sezione di Corato ha ricordato, assieme al priore Pasquale D’Introno, il progetto avviato dal novembre scorso intitolato “Win Welcome In”. Condotto in collaborazione con la Confraternita “SS. Sacramento” e la Cooperativa Terra Maiorum, il progetto, mediante la produzione di un vino rosé “Fidapa Corato”, sta contribuendo ad una raccolta di fondi in favore di giovani donne immigrate e temporaneamente accolte presso un centro di prima accoglienza di Trani.

Solidarietà e cultura, dunque, hanno illuminato questa speciale edizione della Candle Night FIDAPA, realizzata dalle sezioni di Corato, Andria e Canosa, in uno spirito di condivisione, conoscenza e reciprocità.

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami